Breaking News
© Getty Images

Lazio-Galatasaray, Pioli: "Abbiamo dimostrato di essere superiori: qualificazione meritata"

Il tecnico si è complimentato coi suoi ragazzi per la qualificazione agli ottavi

EUROPA LEAGUE LAZIO GALATASARAY PIOLI / ROMA - Subito dopo il triplice fischio di Lazio-Galatasaray, Stefano Pioli si è presentato ai microfoni di 'Sky Sport' per analizzare il match: "Il loro gol mi ha fatto arrabbiare, avevamo gestito bene la partita fino a quel momento rischiando davvero poco. Nel primo tempo ci è mancata un po’ di precisione ma poi sul 2-0 non ci voleva quella disattenzione. Sono comunque soddisfatto e contento per i miei giocatori: se lo meritano. Hanno dimostrato di essere superiori a un avversario di valore come il Galatasaray. L’atteggiamento della squadra mi è piaciuto molto, siamo stati attenti, concentrati e vogliosi di fare la partita. Tutti hanno fatto molto bene, dando un apporto alla squadra: è stata la prestazione collettiva di una squadra che voleva meritare questo passaggio del turno e di essere superiore agli avversari.

Nell’intervallo ho detto di continuare a giocare così, questa era la partita che dovevamo fare. Abbiamo lavorato tanto e bene, ero sicuro che avremmo trovato spazi per compirli. Ho cercato di rincuorarli perché a fine primo tempo i miei ragazzi si aspettavano di essere già in vantaggio. Se non ci fosse stato l’errore sul 2-1 sarebbe stata una partita di altissimo livello. Il palo di Matri? Sono cose che succedono, io ero molto positivo e ho cercato di trasmetterlo alla squadra. In campionato stiamo facendo fatica ma siamo capaci di giocare a questo livello, possiamo ambire a fare un finale di stagione positivo.”

Il turnover in attacco? In questo periodo sto facendo tante considerazioni, ho tanti giocatori d’attacco di qualità, non dimentichiamoci che abbiamo vinto con l’Inter e con la Fiorentina con Felipe Anderson e Candreva in campo. Candreva in quel periodo lì era stato in un’ottima condizione. Però devo tenere conto anche dei centrocampisti come Milinkovic-Savic che ha grandissime possibilità ma deve ancora diventare completo: è più offensivo che difensivo. Avere giocatori più difensivi sugli esterni ci permette di avere più equilibrio.Speriamo che tutte le italiane passino il turno e di evitare di incontrarle.

Il BayerLeverkusen? Lo sapevo ma non mi chiedere se voglio incontrarli (ride, ndr)”.

D.G.

Europa league   Lazio  
Europa League, Lazio-Sparta Praga 0-3: batosta-choc e stagione al capolinea
Europa League, Lazio-Sparta Praga 0-3: batosta-choc e stagione al capolinea
I biancocelesti perdono l'ultimo obiettivo dell'anno a metà marzo
Europa league   Lazio  
Sparta Praga-Lazio, Pioli: "Keita-Candreva? Ho le mie risposte! I cori contro Costa..."
Sparta Praga-Lazio, Pioli: "Keita-Candreva? Ho le mie risposte! I cori contro Costa..."
Il tecnico dei biancocelesti così al termine dell'andata degli ottavi di Europa League
Europa league   Lazio  
Sparta Praga-Lazio 1-1: Frydek apre le danze, ma Parolo lo riprende
Sparta Praga-Lazio 1-1: Frydek apre le danze, ma Parolo lo riprende
Buon pari per i biancocelesti nell'andata degli ottavi di Europa League