Breaking News
© Getty Images

Juventus-Napoli, Allegri: "Solo un episodio poteva decidere il match. Zaza a gennaio..."

Il tecnico della 'Vecchia Signora' commenta la fondamentale vittoria di questa sera

JUVENTUS NAPOLI ALLEGRI / TORINO - La Juventus supera il Napoli grazie a Zaza e si regala la vetta della classifica. Una vittoria, la quindicesima di fila in Serie A, che Massimiliano Allegri ha commentato ai microfoni di 'Mediaset Premium': "Stasera era un test importante, dovevamo dimostrare di essere all'altezza di vincere il campionato dopo la partenza ad handicap. I ragazzi sono stati bravi, hanno dimostrato una crescita costante e hanno superato un ostacolo enorme in vista della corsa al campionato. E' una vittoria importante, specialmente sul piano psicologico.

Del Napoli temevo la velocità, loro in campo aperto sono devastanti. I miei sono stati bravissimi ad accorciare gli spazi e a chiudere le traiettorie di passaggio. Potevamo far meglio in fase di possesso in alcuni tratti, ma abbiamo giocato una gara di grande autorevolezza gestendola al meglio e colpendo nel finale. Per questo sono molto soddisfatto, perché se penso ad inizio anno in questo siamo cresciuti a dismisura.

Abbiamo una squadra completa, anche quelli che giocano meno stanno molto bene e ogni volta che entrano in campo sanno fare la differenza. Abbiamo avuto partite importanti e difficili in ogni competizione, perfino in Coppa Italia, ma siamo riusciti a tenere botta in ogni caso. All'andata abbiamo regalato due gol davvero elementari, per errori tecnici che ad esempio stasera non abbiamo ripetuto. In questo si vede la nostra crescita, in questo si vede quanto siamo migliorati.

Zaza l'ho bloccato io a gennaio, così come ho bloccato anche altri giocatori in partenza. E' un valore aggiunto per noi e lo sfrutteremo al meglio partita per partita. Se giocherà titolare col Bayern? Non ci pensiamo ancora".

Poi il tecnico della 'Vecchia Signora' ha parlato anche a 'Sky Sport': "Questa sera solo un episodio poteva deciderla e devo fare i complimenti ai ragazzi per come l'hanno letta e portata a casa. 4-4-2? E' un'altra sicurezza che abbiamo acquisito ed è un bene per tutti. Tutti i giocatori stanno interpretando al meglio le partite. AlexSandro? Dybala era un po' stanco, avevo bisogno di ampiezza e dovevo allargare la loro difesa. Zaza? Gli faccio i miei complimenti: ha fatto un gol importantissimo e si sta confermando un giocatore di livello. Quest’anno sono partito con 10-11 giocatori nuovi. Abbiamo portato la Supercoppa a casa nonostante una prestazione non positiva, quindi il carattere già c’era. Poi siamo cresciuti fisicamente, i nuovi sono cresciuti ed i ‘vecchietti’ sono tornati a fare quello che hanno sempre fatto. Rugani? E' entrato in una gara difficilissima ed ha fatto bene. E non parliamo di Barzagli che ha fatto una partita staordinaria. Bonucci? E' una botta, vediamo in settimana. Col BayernMonaco ci vorrà pazienza e forza".

A.P./ D.G.

Serie A   Juventus  
Calcio, dall'Astana allo Zilina: tutte le Juventus d'Europa
Calcio, dall'Astana allo Zilina: tutte le Juventus d'Europa
Ecco le 54 squadre campione nel proprio Paese. In Ungheria si decide con lo scontro diretto al fotofinish
Serie A   Juventus   Roma
Roma-Juve, ESCLUSIVO Torricelli: "Niente allarmi. Triplete, si può"
Roma-Juve, ESCLUSIVO Torricelli: "Niente allarmi. Triplete, si può"
L'ex calciatore è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni
Serie A   Roma   Juventus
Roma-Juventus 3-1: i giallorossi si riprendono il secondo posto
Roma-Juventus 3-1: i giallorossi si riprendono il secondo posto
Bianconeri ko e festa Scudetto rinviata a domenica prossima