• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Altro > Economia e Lavoro: la top ten delle professioni piu' richieste

Economia e Lavoro: la top ten delle professioni piu' richieste

Tra gli uomini spiaccano braccianti agricoli, camerieri e cuochi, tra le donne cameriere e professoresse


Braccianti agricoli (Getty Images)

18/07/2013 11:52

ECONOMIA E LAVORO, LA TOP TEN DELLE PROFESSIONI PIU' RICHIESTE / ROMA - Il lavoro nel 2012 é stato meno qualificato e più precario. Il Rapporto 2013 sulle comunicazioni obbligatorie, curato dal Ministero del lavoro, fotografa il mercato delle professioni dello scorso anno e non mancano le sorprese.

Tra gli uomini, in cima alla graduatoria delle professioni più richieste, ci sono i braccianti agricoli (15,1% degli avviamenti del 2012, con 767.405 assunzioni), camerieri (8,1%, 441.262 assunzioni), manovali e personale non qualificato dell'edilizia civile (4,3%, 217.777 assunzioni) e cuochi (3,9%, 196.870 assunzioni). A seguire cuochi in alberghi e ristoranti (3,9%; 196.870 assunzioni), facchini ed addetti allo spostamento delle merci (3,3%; 166.366 assunzioni) e registi, direttori artistici, attori sceneggiatori e scenografi (3,1% con 157.191 assunzioni) e ancora commessi delle vendite al minuto (2,4%; 120.027 assunzioni), baristi (2%; 102.906 assunzioni), muratori in pietra, mattoni e refrattari (1,9%; 97.950) e autisti di taxi e altri veicoli (1,8%; 89.617).

Anche tra le donne, si conferma il primato di braccianti e cameriere rispettivamente, 9,4% (484.726 assunzioni) e 9,3% (476.754). Al terzo e il quarto posto si posizionano le assunzioni per professoresse di scuola pre-primaria (il 7,2%, 371.954 unità) e primaria (6,5%: 336.801). Seguono commesse di vendita al minuto (5,9%; 302.940), addette all'assistenza personale (4,3%; 223.210), collaboratrici domestiche (3,8%; 197.970), bariste (3,2%; 165.599), addette agli affari generali (2,8%; 144.589), collaboratrici scolastiche (2,4%; 124.231).




Commenta con Facebook