• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, l'addio di Giaccherini: "Ringrazio Conte e i bianconeri, ma..."

Juventus, l'addio di Giaccherini: "Ringrazio Conte e i bianconeri, ma..."

L'esterno azzurro giochera' la prossima stagione nel Sunderland


Emanuele Giaccherini (Getty Images)
Marco Di Federico

17/07/2013 07:50

JUVENTUS CONTE DI CANIO SUNDERLAND GIACCHERINI / TORINO - La ribalta con la Juventus, la consacrazione in Nazionale, ora una nuova avventura in Premier League. É successo tutto in poco tempo per Emanuele Giaccherini, approdato a sorpresa al Sunderland. "È stata una trattativa molto veloce, in una settimana abbiamo chiuso. Tutto inaspettato ma bello, vado ad affrontare una nuova avventura con grandissimo entusiasmo. - le parole dell'azzurro a 'La Gazzetta dello Sport' - Dal 2010 ogni anno ho fatto una scalata. Sono partito dal Cesena e ci siamo salvati, poi sono passato alla Juve dove ho vinto due Scudetti, quindi la Nazionale. Ora inizia una nuova avventura in Premier".

JUVENTUS "Non sono rimasto deluso, perché ogni società fa i propri calcoli e interessi. La Juve sicuramente ha sfruttato il mio momento, dopo la Confederations sono venute fuori alcune opportunità per loro. Ringrazio la Juventus per quello che mi ha dato e per la possibilità di arrivare in Nazionale. Ringrazio Conte che in questi due anni mi ha dato tutto, ma spero di avergli dato molto anch'io".

CONTE "Quando stai bene per due anni in una squadra e vinci, andando via è normale che ci sia nostalgia. Ma ho scelto il Sunderland e ne sono contento. Il rapporto con Conte resterà come prima, anche lui è stato giocatore e sa come vanno le cose nel calcio. Mi dispiace averlo lasciato, ma da questa operazione penso ne abbiano tratto beneficio tutti…".

DI CANIO "Ho avuto modo di conoscerlo domenica scorsa, è molto simile a Conte, uno che lavora tanto. Allenatori con questi metodi sono importanti, perché sfruttano al massimo le mie caratteristiche: lavoro, sacrificio e non mollare mai".




Commenta con Facebook