• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Mercato Serie A, Gasparin: "Oscar alla Viola, Marotta resta a lungo. Punto su Keita"

Mercato Serie A, Gasparin: "Oscar alla Viola, Marotta resta a lungo. Punto su Keita"

L'ex dirigente di Udinese e Catania ha speso anche grandi parole di elogio per Di Natale



13/07/2013 13:34

MERCATO GASPARIN FIORENTINA JUVENTUS KEITA LAZIO / ROMA - Sergio Gasparin fa la radiografia attuale del calciomercato italiano. L'ex dirigente di Udinese e Catania, in un'intervista concessa a 'Tuttosport', ha dichiarato: "Darei alla Fiorentina l'Oscar del mercato, ad oggi. E non solo per Gomez: è già stato fatto molto, da Joaquin ad Ambrosini. E con Ilicic sarebbe un organico ancor più interessante. In casa Juve ho preferito l'affare Ogbonna a quello Tevez. Napoli? Il suo ruolo nel prossimo campionato dipenderà da chi sarà il dopo-Cavani. Se, come sembra, sarà Damiao, erediterà una maglia pesantissima":

"KEITA' ESPLODERA'" - "L'Inter si è mossa bene sui giovani: credo che Mazzarri sia l'uomo giusto da cui ripartire. Un giovane da cui mi aspetto l'esplosione quest'anno? Keita della Lazio: se non lo tradirà il carattere potrà fare molto bene. Sospendo, invece, il giudizio sulla Roma: troppe le situazioni di mercato in sospeso".

DI NATALE - "Per me lui vale come un'opera di Lucio Fontana. Non mi priverei mai di lui, tra tutti quelli con cui ho lavorato: si dice che non ci siano più le bandiere nel calcio, ma lui è la prova del contrario. Ha detto no a Milan e Juventus pur di giocare a Udine". Quindi una battuta sulla possibilità di entrare nella Juve al posto del suo vecchio amico e collega Marotta: "Beppe resterà a lungo alla Juventus. E poi è più giovane di me di cinque anni..."




Commenta con Facebook