• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > SPECIALE MONDIALI UNDER-20: alla scoperta del Ghana

SPECIALE MONDIALI UNDER-20: alla scoperta del Ghana

Focus sui 'Black Satellites' di Sellas Tetteh


Frank Acheampong (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

08/07/2013 16:05

CALCIO MONDIALI UNDER 20 GHANA TETTEH BOAKYE ACHEAMPONG / ROMA- Il Mondiale under-20 che si sta svolgendo in Turchia è giunto alla fase cruciale. Mercoledì infatti si giocheranno le semifinali: da una parte lo scontro sarà tra Iraq e Uruguay mentre dall'altra si sfideranno Francia e Ghana. Noi vogliamo soffermarci sui giovani 'Black Satellites' di Sellas Tetteh, la più bella rivelazione del torneo.

MOVIMENTO CALCISTICO- Il Ghana è da sempre una delle nazionali africane più quotate. Tanti i talenti espressi negli anni (da Abedi Pelé ad Appiah, passando per Essien e Boateng) con un miglioramento esponenziale nella seconda metà degli anni 2000 che ha portato alla partecipazione ai mondiali 2006 e 2010 e alla vittoria nel mondiale under-20 in Egitto nel 2009. In precedenza c'erano stati due secondi posti a questa manifestazione: nel 1993 e nel 2001.

TURCHIA 2013- Il Ghana si è presentato ai mondiali under-20 in Turchia come una possibile mina vagante. Al timone l'esperto Sellas Tetteh, allenatore campione della squadra del 2009 capace di lavorare in maniera ottimale con i giovani. Nella fase a gironi i 'Black Satellites' si sono qualificate come una delle migliori terze dietro alle quotatissime Spagna e Francia (con le quali sono arrivate due sconfitte). Nella fase ad eliminazione diretta però il Ghana si è risvegliato eliminando due favorite come Portogallo e Cile, presentandosi alla semifinale con la Francia come outsider di lusso.

LE STELLE- Senza dubbio la forza del Ghana di Tetteh è nel collettivo. Tuttavia ci sono alcuni elementi che spiccano sugli altri. Uno di questi è Richmon Boakye, attaccante classe 1993 a metà tra Genoa e Juventus e che da due anni sta facendo molto bene con la maglia del Sassuolo. Un'altra delle stelle è sicuramente Frank Acheampong, esterno offensivo classe 1993 in forza all'Anderlecht con esperienza nella Premier League thailandese. Il ragazzo di Accra è noto in italia per la doppietta siglata nella finalissima del Viareggio 2013 contro il Milan di Aldo Dolcetti. Altri due giocatori di assoluto livello sono Clifford Aboagye ed Ebenezer Assifuah. Il primo è il numero 10 dei 'Black Satellites', un fantasista di grande avvenire, classe 1995, che gioca in patria con l'International Allies e che fa del possesso palla e della visione di gioco i suoi cavalli di battaglia. Assifuah invece è il bomber principe della squadra (4 gol per lui: 2 contro il Cile nei quarti e 2 agli Stati Uniti nella più importante partita del girone). Classe 1993, in forza al Liberty Professionals (massimo campionato ghanese). Assifuah è un attaccante moderno, rapido e tecnico e con grande senso del gol che sta raccogliendo consensi anche in Europa, dove l'Udinese lo sta seguendo con attenzione.

 

 

 

 

 

 

 




Commenta con Facebook