• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > L'Editoriale di Sugoni: Cavani, Gomez, Damiao: il mercato delle punte in ballo

L'Editoriale di Sugoni: Cavani, Gomez, Damiao: il mercato delle punte in ballo

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di 'SkySport24'


Gomez con Guardiola (Getty Images)
Alessandro Sugoni

08/07/2013 10:11

CALCIOMERCATO EDITORIALE SUGONI / ROMA - Più che sulle punte loro ballano sui gol. Perché ad essere veramente in ballo adesso sono loro, gli attaccanti. E a pensarci bene - nella settimana dell'addio annunciato di Edinson Cavani al Napoli e all'Italia - non poteva essere altrimenti. Proprio da lui - da Cavani - comincia tutto. Perché per sostituire lui, il Napoli ha avuto la stessa idea che da tempo insegue la Fiorentina: Mario Gomez. In realtà il giocatore la sua parola l'ha già spesa (dicendo si ai viola e alla città di Firenze) ma il Bayern ha sparato alto. All'inizio 20 milioni più bonus, ora è sceso a 18. Quelli che Pradè e Macia ancora non possono tirar fuori fino all'eventuale partenza di Jovetic. Ma si tratta e le prossime ore potrebbero essere decisive. Quelli che De Laurentiis avrebbe potuto anche pagare subito, dopo averne incassati 64 per il Matador. Ma Gomez - come detto - ha già scelto. Così ecco l'alternativa: Leandro Damiao, che il Napoli segue da tempo. Intanto - accanto a Mertens - è vicinissimo l'arrivo dello spagnolo Callejon dal Real Madrid: costo intorno ai 9 milioni.

Arriverebbe a costo zero Roque Santa Cruz: il Bologna e il dg Zanzi ci sperano. Lui ci pensa. La sua preferenza sarebbe ancora Malaga - per non spostare nuovamente i figli - ma, viste le difficoltà economiche del club, deve capire se ci sono effettive possibilità di restare. Altrimenti occhio a Rolando Bianchi. Nome che vale sia per gli spagnoli che per il Bologna. Due nomi per due maglie. E probabilmente finiranno per dividersele. Sembravano destinati a scambiarsele Alberto Gilardino e Marco Borriello. Ieri il contatto tra Preziosi e Sabatini invece ha portato a una decisione a sorpresa: nessuno scambio. Ognuno resta dov'è. Per ora. Perché Borriello è destinato comunque a lasciare la Roma e per Gila torna a sperate proprio il Bologna. Ma Preziosi, nel suo weekend a Forte dei Marmi, un affare lo ha comunque chiuso: cedendo in pratica la sua metà di Immobile al Torino. Che ora può tranquillamente inserire l'altra metà (quella della Juve) nell'affare Ogbonna. E poi chissà che non provi comunque a chiudere anche per Ehren Derdyiok, svizzero dell'Hoffenheim. Un' altra punta pronta a ballare nella settimana dell'addio del Matador...




Commenta con Facebook