• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Galliani: "Tifosi, alzate la cresta! Ljajic? Non siamo mica la Juventus...

Calciomercato Milan, Galliani: "Tifosi, alzate la cresta! Ljajic? Non siamo mica la Juventus..."

Stoccatina del dirigente rossonero alla 'Vecchia Signora'


Adriano Galliani (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

06/07/2013 21:50

MILAN GALLIANI LJAJIC BALOTELLI/ ROMA - Il Milan comprerà un attaccante solo se ne partirà prima uno: è questo il succo dell'intervento di Adriano Galliani, chiamato a commentare le voci che vogliono Adem Ljajic come futuro acquisto dei rossoneri.

LJAJIC - "Ai tifosi dico di alzare la cresta, visto che in squadra ne abbiamo diverse. Ljajic?potrebbe diventare un obiettivo del Milan - ha dichiarato l'Amministratore delegato dei rossoneri ai microfoni di 'Sky Sport' - ma prima di far arrivare un attaccante ne deve partire uno. In rosa abbiamo cinque punte: Balotelli, El Shaarawy, Robinho, Niang e Pazzini, non siamo mica la Juventus...".

BALOTELLI - Inevitabile una battuta sul suo 'pupillo' Mario Balotelli: "Su di lui abbiamo puntato la nostra campagna commerciale e di comunicazione. E' una stella planetaria, lo era anche all'Inter e al Manchester City, solo che lì non giocava quasi mai. Fortunatamente al Milan è diventato decisivo segnando tansissimi gol. Una clausola rescissoria per Balotelli? No, il Milan per scelta non la usa per nessuno: difficilmente i giocatori manifestano la volontà di lasciarci".

EL SHAARAWY - "Siamo stati chiarissimi con lui, torneremo al 4-3-1-2. El Shaarawy è disponibile a fare la seconda punta, lo ha già fatto in Confederations Cup con la Nazionale. L'arrivo di Balotelli non c'entra nulla con il suo calo, i giovani hanno sempre alti e bassi".

ROBINHO  E KAKA' - "Robinho non vuole lasciare il Milan e il Milan non vuole privarsi di Robinho: lui vorrebbe solo tornare a casa, ovverto al Santos. Se raggiungeremo un accordo con i brasiliani arriverà una seconda punta, altrimenti resteremo con cinque attaccanti. Kakà? Con la fiscalità che c'è con la Spagna possiamo fare ben poco".

BERLUSCONI E IL CAMPIONATO - "Silvio Berlusconi è sempre innamoratissimo del Milan, escludo in maniera categorica la possibilità che ceda il club. Scudetto? davanti a tutti c'è la Juventus, spero che il Milan sia in prima fila o al massimo in seconda, ovvero il terzo posto".





Commenta con Facebook