Breaking News
© Getty Images

Napoli, Sarri esalta i suoi: la crescita del club continua

Il tecnico azzurro vede il bicchiere pieno quando siamo al rush finale della stagione

NAPOLI SARRI CONFERENZA / Quest'oggi Maurizio Sarri ha presentato in conferenza la sfida Napoli-Udinese in programma domani sera al 'San Paolo'. Con i giornalisti presenti nel quartier generale azzurro si è parlato anche di diversi altri argomenti oltre che della compagine friulana. A cominciare dalle difficoltà legate alla lotta per il secondo posto con la Roma, un duello assolutamente da vincere visto che a detta del tecnico partenopeo "le italiane vengono sempre eliminate ai preliminari di Champions League", percorso che in caso di terzo posto Hamsik e compagni dovranno necessariamente effettuare. La stessa Roma è crollata ad agosto 2016 col non irresistibile Porto, così come proprio il Napoli venne meno con l'Athletic Bilbao nell'era Benitez.

Sarri è comunque contento del lavoro svolto fino ad oggi, perché nonostante i cambiamenti apportati rispetto all'anno scorso, la sua squadra è rimasta in alto e ha mostrato cose anche migliori rispetto al 2015/2016. Ora per il tecnico cresciuto a Figline Valdarno c'è l'Udinese, che rappresenta un ulteriore scoglio da superare. I bianconeri di Gigi Delneri verranno al 'San Paolo' con la testa sgombra da qualsiasi preoccupazione e potranno approfittare della stanchezza dei partenopei, reduci dal doppio confronto con la Juventus e dalla trasferta in casa della Lazio. Tutti aspetti che Sarri ha tenuto a rimarcare proprio per mantenere alta l'attenzione del suo Napoli.

Napoli, Sarri e gli episodi che fanno la differenza

Perché è mentalmente che adesso si potrà fare la differenza: gli azzurri stanno bene con le gambe, ma la singolar tenzone con la Roma può portare via energie nervose. E allora servirà ancora di più il bel gioco, che Sarri ritiene la strada giusta per vincere: fin qui la solidità della Juventus ha sempre fatto la differenza, ma non manca chi contesta ad Allegri la poca 'bellezza' della sua squadra. Per il tecnico azzurro, invece, lavorare bene e giocare meglio alla fine può portare ad ottenere ciò che si merita. Poi contano anche altri fattori che possono fare la differenza, come errori arbitrali e qualche infortunio importante come quello che è capitato Arkadiusz Milik, "che ci è costato dei punti", sottolinea l'allenatore del Napoli. Tante sono le dinamiche che alla fine influenzano una stagione, anche in ottica calciomercato: si parla tanto dei rinnovi di contratto di alcuni degli elementi più importanti, e Sarri dice apertamente che "i giocatori diventati nel tempo simboli della squadra vanno trattenuti". Ma nelle news Napoli in tema mercato il pensiero del proprio allenatore verrà tenuto in considerazione?

 

 

Serie A   Napoli  
Napoli-Fiorentina, Sarri: "Partita rischiosa, Mertens fenomeno"
Napoli-Fiorentina, Sarri: "Partita rischiosa, Mertens fenomeno"
Il tecnico azzurro: "Non era facile, i ragazzi hanno risposto bene"
Serie A   Napoli   Torino
Torino-Napoli, Sarri nervoso: "Mai chiesto un ca**o alla società!"
Torino-Napoli, Sarri nervoso: "Mai chiesto un ca**o alla società!"
Il tecnico ha commentato la netta vittoria contro i granata
Serie A   Napoli   Torino
Torino-Napoli, Sarri: "Non mi lamento, devo molto a De Laurentiis"
Torino-Napoli, Sarri: "Non mi lamento, devo molto a De Laurentiis"
Il tecnico analizza in conferenza stampa la gara di domani