• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Supercoppa Italiana, la Juventus risponde a Lotito: "Parole inaccettabili"

Supercoppa Italiana, la Juventus risponde a Lotito: "Parole inaccettabili"

Si infiamma lo scontro tra bianconeri e la Lazio per data e luogo della competizione


Agnelli (Getty Images)
Bruno De Santis (twitter: @Bruno_De_Santis)

14/06/2013 19:40

SUPERCOPPA ITALIANA COMUNICATO JUVENTUS LAZIO LOTITO / TORINO - Scontro frontale tra Juventus e Lazio sulla Supercoppa Italiana: dopo le parole al veleno del presidente biancoceleste Claudio Lotito, è arrivata la replica dei bianconeri con una nota pubblicata sul sito della società. Ecco il testo: "Fin dalla conquista della Coppa Italia in data 26 maggio, il Consigliere Federale e Presidente della S.S.Lazio, Claudio Lotito si è abbandonato ad affermazioni che sono progressivamente diventate offensive, inaccettabili e spesso contrarie al vero. Egli ignora evidentemente che la conquista di tale trofeo fa sorgere in capo alla S.S.Lazio il diritto a disputare la Supercoppa, ma non il diritto ad incassare una somma garantita"

"Juventus Football Club ha sempre rispettato i regolamenti e le decisioni della Lega Calcio ed ha manifestato a quest'ultima, tramite lettera agli atti, datata 8 marzo 2013, la propria indisponibilità a disputare la gara di Supercoppa all'estero. Nelle successive Assemblee il tema della Supercoppa è spesso stato all'ordine del giorno ma non è mai stato discusso né tantomeno è stata assunta alcuna delibera al riguardo. Per mesi gli organi della Lega Calcio hanno ignorato la sopra citata posizione della Juventus e da qualche giorno stanno tollerando comportamenti e parole inaccettabili per la vita associativa, oltre che lesivi per la Società". 




Commenta con Facebook