• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inghilterra > Chelsea, un ex racconta: "Eravamo pronti a morire per Mourinho"

Chelsea, un ex racconta: "Eravamo pronti a morire per Mourinho"

Il calciatore scozzese, ai tempi appena un ragazzo, racconta l'effetto 'Mou' nello spogliatoio



10/06/2013 12:23

CHELSEA WATT MOURINHO PRONTI MORIRE / LONDRA (Inghilterra) - Steven Watt tesse le lodi di José Mourinho. Il calciatore scozzese, che prese parte alla prima gara dello 'Special One' nel Chelsea (un 1-1 in precampionato contro l'Oxford, nove anni fa), ha parlato al 'The Sun' dell'incredibile carisma del tecnico portoghese. "Mai ho incontrato, né reincontrerò, un uomo come José Mourinho – ha spiegato Watt –. E' semplicemente di un altro livello. I calciatori scendevano in campo pronti a morire per lui. La prima cosa che ci disse fu che non avremmo mai perso una partita casalinga, e fu così. Aveva un'aura attorno a lui, spazzava via ogni insicurezza. Andavi ad allenarti ogni giorno pieno di eccitazione per quello che sarebbe potuto succedere. Tutti lo amavano e nessuno voleva deluderlo. Era come un padre per il Chelsea, e prima di ogni partita chiedeva che nello spogliatoio parlassero tutti, dai giocatori allo staff medico. Altro che ego: aveva un gran senso dell'umorismo. Eri parte della sua famiglia, potevi chiamarti John Terry o essere un ragazzo della Primavera: non faceva differenza".

M.T.




Commenta con Facebook