• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Viaggi > Viaggi, in tempo di crisi il budget decide la meta

Viaggi, in tempo di crisi il budget decide la meta

Un italiano su 2 non partira' per le vacanze nell'estate 2013


Viaggi 2013 (Getty Images)

04/06/2013 12:34

VIAGGI, IN TEMPO DI CRISI IL BUDGET DECIDE LA META / ROMA - Se in passato le mete delle vacanze erano una questione di feeling, oggi, in tempo di crisi, è questione di budget. Lo evidenzia il 13esimo 'Barometro Vacanze', indagine realizzata da 'Ipsos' che ha analizzato nel dettaglio i programmi di viaggio e le preoccupazioni degli europei per l'estate 2013.

L'indagine è stata condotta su un campione di potenziali viaggiatori di Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Spagna e Gran Bretagna. Questi alcuni dei risultati più interessanti:

- Negli italiani scala l'intenzione di partire per le vacanze estive: se negli anni passati veniva rilevata l'intenzione a partire almeno una volta durante l’estate (66% nel 2011), negli ultimi due si è registrata una decrescita di tale dato che ha visto scendere le intenzioni di viaggio degli europei al 58% nel 2012 e al 54% nel 2013.

 - Il 14% degli europei ha in programma di risparmiare sulla voce 'vacanza' che, messa a confronto con altre esigenze, si posiziona al terzo posto tra le aree di 'taglio della spesa', dopo l'abbigliamento (17%) e i giochi/prodotti tecnologici e culturali (15%).

- Nella zona Euro il budget destinato alle vacanze estive (comprensivo di trasporto, vitto, alloggio, attività di svago, ecc) si mantiene stabile rispetto all'anno precedente con un importo di 2.104 euro contro i 2.100 del 2012. Nello specifico, l'attitudine al risparmio è maggiore quest'anno tra gli spagnoli, che destineranno alle proprie vacanze 1.607 euro (ben 256 euro in meno rispetto al 2012), seguiti dai tedeschi che spenderanno 2.343 euro, risparmiando in media 129 euro.

- Manterranno una certa stabilità di spesa, la Francia, che destinerà 28 euro in più per un totale medio di spesa di 2.140 euro, e l'Italia, che spenderà 1.761 euro, registrando un +4 euro rispetto all’anno precedente.

- L'81% degli europei resterà nel Vecchio Continente, mentre solo il 3% raggiungerà l'America o l'Africa e il 2% si sposterà alla volta dell'Asia. La meta più ambita per chi resterà in Europa è la Francia (preferita dal 18%), tallonata dall'Italia (17%) e dalla Spagna (14%).




Commenta con Facebook