Breaking News
© Getty Images

Napoli, Pavoletti: "Non potevo arrivare in un posto migliore. Sogno Champions e Mondiale"

L'attaccante sbarcato a gennaio dal Genoa ha fatto il punto sul suo momento

NAPOLI PAVOLETTI / Al Napoli deve ancora ritrovare la vena realizzativa con cui era esploso al Genoa, ma Leonardo Pavoletti è fiducioso e più carico che mai, come racconta nell'intervista concessa a 'Radio Kiss Kiss': "Mi hanno accolto benissimo. Non potevo arrivare in un posto migliore. Vogliamo tornare in Champions, stiamo preparando la gara contro l’Empoli. Il sogno è tornare in Champions. Siamo incavolati nel modo giusto, sappiamo che quello di Empoli non sarà un campo facile. Il mio arrivo al Napoli? I primi mesi non sono facili in nessuna squadra, soprattutto in una già collaudata con geometrie già stabilite. Il feeling con i compagni ora sta migliorando. Questa è una piazza troppo bella. Non vedo l’ora di esultare per il primo gol. Sarebbe fantastico segnarlo contro la Juventus. Il nostro obiettivo adesso è arrivare secondi. Dobbiamo prendere e superare la Roma".

Pavoletti, poi, conclude: "Il mio sogno è giocare il Mondiale, ma passa tutto dal campo. Sta a me dimostrare che a Napoli posso dire la mia e che merito la chiamata del commissario tecnico. Sarri è stato uno dei motivi della scelta di arrivare al Napoli. Lucarelli mi ha detto di non pensarci neanche, di venire qui e basta. Per me è un punto di riferimento".

L.P.

Mercato   Milan   Napoli
Calciomercato Milan, clamoroso Donnarumma: c'è anche il Napoli
Calciomercato Milan, clamoroso Donnarumma: c'è anche il Napoli
Pronto l'assalto azzurro se non si accorda con i rossoneri. Ma ci sono pure City, Real e United
Mercato   Napoli  
Napoli, De Laurentiis: "Mertens ha rinnovato. Futuro? In Cina..."
Napoli, De Laurentiis: "Mertens ha rinnovato. Futuro? In Cina..."
Ecco le parole del presidente azzurro sul contratto del talento belga
Mercato   Napoli  
Napoli, De Laurentiis non molla Sarri: "Sono nelle tue mani"
Napoli, De Laurentiis non molla Sarri: "Sono nelle tue mani"
Il numero uno del club azzurro ha parlato in occasione della cena di fine stagione