• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Udinese > Mercato Udinese, il saluto di Larini: "Ecco perche' lascio"

Mercato Udinese, il saluto di Larini: "Ecco perche' lascio"

Il direttore sportivo ha incontro i giornalisti in conferenza stampa



29/05/2013 16:18

MERCATO UDINESE LARINI / UDINE - Si separano dopo tre anni le strade dell'Udinese e del direttore sportivo Fabrizio Larini. Il dirigente ha salutato la piazza in occasione di una conferenza stampa tenutasi oggi nel quartier generale dei friulani: "Abbiamo deciso di comune accordo con la società di concludere alla naturale scadenza del mio contratto il mio rapporto con l'Udinese. Voglio ringraziare in primo luogo la famiglia Pozzo che mi ha dato l'opportunità di lavorare per questa magnifica società per tre anni, quindi tutti coloro con cui ho collaborato, da mister Guidolin al Direttore Generale Franco Collavino ad ogni singolo dipendente della sede, e anche tutti i giornalisti con cui il rapporto è stato sempre collaborativo, franco e sincero come mai mi era capitato in passato".

I MOTIVI DELL'ADDIO - "Lascio per motivazioni sia personali, legate alla distanza tra Udine e Parma, che professionali, perché nella vita, pur non avendo alcun accordo con altre società, è giusto porsi sempre nuovi obiettivi. La mia è stata una decisione presa qualche mese or sono, ma mai comunicata per cercare di salvaguardare la squadra da eventuali influenze nel periodo più delicato del campionato. So che sarà difficile, per non dire impossibile, trovare una realtà come quella di Udine, in cui lavorandoci dall'interno ho percepito come la ricerca continua del miglioramento e la cura dei particolari stiano alla base dei successi che ottiene da un ventennio a questa parte, ma era giusto così. Grazie a tutti, di cuore, e in particolar modo a tutti i tifosi friulani che ho avuto l'onore di conoscere in questo triennio".

A.B.

 




Commenta con Facebook