• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > L'Editoriale di Sugoni - Mazzarri, Bianchi, Cavani: quanti ciao all'ultima giornata di campi

L'Editoriale di Sugoni - Mazzarri, Bianchi, Cavani: quanti ciao all'ultima giornata di campionato!

Consueto appuntamento con il nostro esperto di mercato, giornalista di 'Sky Sport 24'


Mazzarri e Cavani (Getty Images)
Alessandro Sugoni

20/05/2013 10:23

MAZZARRI, BIANCHI, CAVANI: QUANTI CIAO ALL'ULTIMA DI CAMPIONATO / MILANO - L'ultima di campionato è stata l'ultima in assoluto per tanti protagonisti. O almeno, l'ultima partita con la squadra dove sono oggi. Giocatori o allenatori, non fa differenza. Il primo ad ufficializzarlo - e a salutare - è stato Walter Mazzarri. Un addio pieno di riconoscenza e senza nessuna sorpresa. Ormai era nell'aria da tempo. Dopo quattro anni considerava finita la sua avventura a Napoli. Questione di stimoli. Al suo annuncio è mancato il futuro: dove andrà resta un mistero. Probabilmente non resterà fermo - nonostante non sai un'ipotesi da scartare del tutto. Nelle ultime ore c'è stato un forte interessamento dell'Anzhi. Resta la Roma, ma l'impressione è che nelle ultime ore sia in forte risalita la pista-Inter. Perché a Milano potrebbe esserci stata anche l'ultima di Stramaccioni. Non è ancora sicuro - e anzi stando alle dichiarazioni ufficiali - l'Inter vorrebbe ripartire da lui. Però ci sono sempre più sussurri sulla sua sostituzione. E il record di sconfitte dell'Inter in un campionato - pur con tutte le attenuanti del caso - non lo aiuta certo. Il terzo posto ripreso alla fine ha reso comunque più forte la posizione di Allegri. Per capire cosa succederà tra lui e il Milan bisognerà aspettare ancora qualche ora.

Ci ha messo pochi minuti Rolando Bianchi a salutare i tifosi del Toro come sognava: con un gol. Ora è libero di scegliersi la nuova squadra: il sondaggio del Bologna è l'ultimo in ordine di tempo, ma il Genoa resta favorito, con Atalanta e Sampdoria sullo sfondo. Da Bologna invece chissà se se ne andrà Alessandro Diamanti. il dg Zanzi, prima della partita, ha detto che le possibilità che resti sono alte. Ma alla fine il suo compagno di stanza Konè si è sfatto sfuggire una mezza ammissione: lui sa dove giocherà. Con la Juve per ora il Bologna non ha parlato di lui, ma con la Juve dovrà parlare prima o poi, viste le tante situazioni in ballo (Sorensen, Gabbiadini, Motta, Pasquato). E a Conte Diamanti piace tantissimo. Piace a tanti Alejandro Gomez: Inter e soprattutto Atletico Madrid. Di certo lascerà il Catania. Lo ha detto anche esplicitamente il presidente Pulvirenti, prevedendo per lui un'avventura all'estero. Resterà in Italia Icardi: all'Inter, dove tra i nuovi troverà anche Campagnaro e Andreolli. Ma la lista di chi potrebbe aver giocato l'ultima partita con l'attuale maglia è lunga, lunghissima: Poli (in orbita Milan), Ogbonna (che però costa tantissimo), Astori e Nainggolan (idem), Handanovic (ma solo se arriverà un'offerta irrinunciabile dal Barcellona).

E soprattutto Edinson Cavani: è più di un sospetto che il ventinovesimo gol in questo campionato sia stato anche il suo affettuoso ciao a chi lo ha fatto diventare grande: il Napoli. Dopo Mazzarri, De Laurentiis dovrà prepararsi ad un altro addio: solo che da questo incasserà i soldi per continuare il suo progetto. Con un allenatore e un bomber tutti nuovi..




Commenta con Facebook