• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > LA MOVIOLA DI CM.IT: Generosi i rigori concessi a Icardi e Balotelli

LA MOVIOLA DI CM.IT: Generosi i rigori concessi a Icardi e Balotelli

Gervasoni a Genova e Bergonzi a Siena molto severi con Felipe e Chiellini


Mauro Bergonzi (Getty Images)
Emiliano Forte

20/05/2013 07:32

MOVIOLA, BALOTELLI ICARDI / MILANO – Vista l'importanza della sfida in chiave Champions fa discutere e farà discutere ancora il calcio di rigore concesso da Bergonzi in Siena-Milan per una trattenuta di Felipe su Balotelli. Non si tratta di un fallo evidentissimo e dunque resta da valutare se il comportamento del difensore dell'Udinese possa aver effettivamente ostacolato l'attaccante rossonero. Forti dubbi anche sul penalty concesso alla Sampdoria nella sfida contro la Juventus per il contatto Chiellini-Icardi. In questo caso l'attaccante blucerchiato da l'impressione di cercare il corpo a corpo con l'avversario per poi lasciarsi cadere con troppa facilità. Nelle altre partite positivi gli esordi di Borriello in Bologna-Genoa e di La Penna in Atalanta-Chievo.

 

SAMPDORIA-JUVENTUS 3-2, arbitro Gervasoni 5 – E' in posizione regolare Quagliarella quando raccoglie l'invito di Pirlo e supera Da Costa per il momentaneo 1-0. Decisamente molto generoso il rigore concesso ai padroni di casa con Icardi che nel contatto con Chiellini si lascia cadere in area senza subire fallo. Stessa situazione nel finale di gara, ma a parti invertite, con il contatto tra Mustafi-Quagliarella sanzionato in un primo momento con un penalty per i bianconeri. Per fortuna Gervasoni ritorna sui suoi passi e non concede il rigore alla Juve. Anche in questo caso, infatti, non sembra ci siano gli estremi per la massima punizione.

BOLOGNA-GENOA 0-0, arbitro Borriello 6,5 – Più che positivo l'esordio in Serie A per il fischietto della sezione di Mantova, il quale ha dimostrato un buon affiatamento con i suoi assistenti in occasione del gol annullato a Kone per un fuorigioco dello stesso giocatore del Bologna.

ATALANTA-CHIEVO 2-2, arbitro La Penna 6 – Prima apparizione nel massimo campionato anche per l'arbitro romano che controlla bene l'incontro senza particolari apprensioni. Da sottolineare anche il contributo del guardalinee Valeriani che segnala a La Penna il fuorigioco, tutt'altro che semplice da vedere, di Livaja nel corso del 58esimo minuto. Nell'episodio in questione, l'attaccante nerazzurro spedisce alle spalle di Squizzi un preciso cross di Cigarini da posizione di leggermente avanzata rispetto alla linea difensiva clivense.

PALERMO-PARMA 1-3, arbitro Roca 6 – Ordinaria amministrazione per l'arbitro pugliese in una gara tutto sommato tranquilla. Qualche dubbio solo in occasione del palo colpito da Hernandez con il compagno di squadra Formica che anticipa tutti e conclude a rete. Puntuale arriva la risposta di Mirante, anche se il portiere gialloblu potrebbe aver respinto il pallone quando ormai aveva varcato la linea di porta.

SIENA-MILAN 1-2, arbitro Bergonzi 4,5 – Direzione poco convincente quella del fischietto genovese che concede un rigore abbastanza dubbio nel finale per una leggere trattenuta di Felipe ai danni di Balotelli. E' vero, il difensore dei toscani afferra la maglia del numero 45 rossonero ma quest'ultimo si lascia cadere con troppa facilità. Più netto il fallo dopo 20 minuti di gioco, quando Ambrosini trattiene Vitiello in maniera piuttosto evidente. Bergonzi in questa volta ha deciso di non intervenire. E' regolare il secondo gol del Milan firmato da Mexes, con quest'ultimo che parte da posizione regolare quando va raccogliere un cross dalla sinistra. Nel complesso non c'è uniformità di giudizio nelle decisioni di Bergonzi visto che è apparso troppo tollerante in alcuni frangenti quando doveva far ricorso ai cartellini, salvo poi diventare molto fiscale nel secondo tempo quando espelle prima Ambrosini poi Terlizzi.

PESCARA – FIORENTINA, arbitro De Marco 6,5 – Nessuna difficoltà per l'arbitro in una sfida dove il risultato finale non è stato praticamente mai messo in discussione. Nessuna situazione dubbia da segnalare.

ROMA-NAPOLI 2-1, arbitro Banti 6 – In una gara dove i punti in palio servivano a poco o nulla, mancano quasi del tutto episodi da rivedere in sede di moviola. Entrambe le formazioni hanno chiesto la massima punizione per i contatti Lamela-Britos e Cavani-Tachtsidis . In entrambi i casi ha fato bene Banti a lasciar correre.

INTER-UDINESE 2-5, arbitro Mazzoleni 6,5 – Direzione senza sbavature. Con la gara che scorre tranquilla sino al triplice fischio finale.

TORINO-CATANIA 2-2, arbitro Peruzzo 6 – Bene l'arbitro che controlla la gara con sicurezza e precisione.

CAGLIARI-LAZIO 1-0, arbitro Giannoccaro 6 – Da segnalare un mani di Cana al limite dell'area di rigore laziale. Il tocco avviene appena fuori area quindi andava assegnato un calcio di punizione per il Cagliari. Corretta, invece, la decisione di concedere la punizione in favore dei rossoblu dalla quale è scaturito il gol vittoria di Dessena. Netto il fallo commesso da Dias ai danni di Sau.




Commenta con Facebook