• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Mercato Milan, Galliani: "Allegri? Non ho conferma delle parole di Berlusconi"

Mercato Milan, Galliani: "Allegri? Non ho conferma delle parole di Berlusconi"

Le parole dell'amministratore delegato rossonero ai microfoni al termine della partita contro il Siena


Adriano Galliani (Getty Images)

19/05/2013 23:09

MERCATO MILAN GALLIANI / SIENA - Si chiude con il brivido la stagione del Milan, ma alla fine è Champions. E' raggiante Adriano Galliani ai microfoni di Sky: "Da tre mesi eravamo terzi in classifica e stavamo per perdere questa posizione, poi sono arrivati questi due gol. Abbraccio ad Allegri? I giocatori vogliono molto bene al loro allenatore. Abbiamo fatto un campionato fantastico, abbiamo fatto gli stessi punti della Juventus nelle ultime trenta giornate. Abbiamo fatto una rimonta incredibile che stavamo vanificando alla fine".

QUESTIONE ALLENATORE - Inevitabile parlare della situazione di Allegri, ma Galliani attraverso un giro di parole riesce a non confermare e a non smentire: "Non c'è nessuna situazione strana, io e il presidente abbiamo un rapporto buonissimo con Allegri. L'allenatore ha anche fortuna: voleva sostituire Mexes, poi è uscito Abate...la vita è questa. Berlusconi non mi ha confermato di aver detto la frase su Allegri, vi assicuro che l'allenatore è sereno e tranquillo. Resterà? Nei rapporti di lavoro, contano i fatti non le parole: Berlusconi è l'unico presidente che ha confermato Allegri quando avevamo sette punti... queste sono le certezze, poi le indiscrezioni lasciano il tempo che trovano". Chiusura con un dato statistico: "Allegri in questi tre anni ha fatto più punti della Juventus, quindi con il signor Allegri in panchina noi siamo primi".

 

 

A.P.




Commenta con Facebook