• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Allegri: "Ecco a cosa penso adesso". E su Berlusconi e Robinho...

Calciomercato Milan, Allegri: "Ecco a cosa penso adesso". E su Berlusconi e Robinho...

L'allenatore rossonero ha parlato alla vigilia del match con il Siena


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

18/05/2013 13:45

MERCATO MILAN ALLEGRI CONFERENZA / MILANO - Alla vigilia del match con il Siena l'allenatore del Milan Massimiliano Allegri ha parlato ai giornalisti in conferenza stampa. Ecco le parole dell'allenatore toscano: "Siamo arrivati all'ultima giornata dopo una stagione importante. Ci siamo presi tante soddisfazioni. Adesso dobbiamo vincere per mantenere questo terzo posto per entrare in Champions. Se arrivassimo quarti non sarebbe comunque un falimento. Il Siena vorrà lasciare la Serie A con un grande risultato." 

DIFFIDENZA - "All'inizio ce n'era e si sentiva nell'aria. I ragazzi sono stati bravi a riprendersi. Posso solo ringraziarli, così come la società che mi ha tenuto dopo le prime 8 partite. Sono stato fortunato come a Cagliari. Ringrazio anche i tifosi. Poi domani ci vorrà anche un pizzico di buona sorte".

FIORENTINA - "Ha fatto un grande campionato, ma anche noi visto che siamo sopra. Dispiace che una delle due squadre rimanga fuori dalla Champions. Speriamo siano loro... Quello che mi interessa è arrivare al risultato finale: non si possono giocare 38 partite a grandi livelli. Le squadre che giocano sempre bene, soprattutto in Italia, vincono poco".

BERLUSCONI - "L'ho sentito ieri, ci teneva a venire oggi. Purtroppo non è potuto venire per impegni personali e ci dispiace a tutti. Ma lo sentiamo sempre vicino ed è stato importante quando le cose andavano male".

FUTURO - "Di sicuro è l'ultima conferenza stampa dell'anno... Non ha senso parlare di altre cose all'infuori della partita: la posta in palio è altissima. Tutti abbiamo la voglia di giocare la Champions. Poi dopo parlerò con la società, adesso il problema dell'allenatore è l'ultimo dei problemi. Non c'è nessun appuntamento".

FORMAZIONE - "Montolivo dovrebbe giocare dall'inizio. In avanti c'è la possibilità di Robinho e di Pazzini centravanti".

ROBINHO - "Certe cose succedono, è normale che in questo momento ci sia una tensione un po' alta. Nelle squadre di calcio succedono queste cose".

BALOTELLI - "Sarebbe meglio che lui restasse in campo, in 11 è meglio. Mario sa che certe decisioni spettano alle autorità".

 

GATTUSO - "L'ho sentito dopo l'esonero, credo che a fine anno inizierà a fare veramente l'allenatore. Lo può fare perchè ha passione e competenza, ha avuto ottimi insegnanti di calcio. Ci conosciamo da 18 anni, abbiamo tuttora un buon rapporto".

 




Commenta con Facebook