• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Fabio Andreotti su Lorenzo Insigne e Mazzarri

Fabio Andreotti su Lorenzo Insigne e Mazzarri

Fabio Andreotti, procuratore dell'attaccante partenopeo, ha parlato in esclusiva a Calciomercato.it


Lorenzo Insigne (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

15/05/2013 15:37

CALCIOMERCATO NAPOLI ESCLUSIVO FABIO ANDREOTTI AGENTE INSIGNE MAZZARRI CAVANI NAZIONALE / ROMA - Fabio Andreotti, procuratore di Lorenzo Insigne, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it per parlare della situazione attuale e futura del suo assistito, e non solo:

SITUAZIONE LORENZO INSIGNE - "Per Lorenzo, vestire la maglia del Napoli è un sogno che si è realizzato. Non c'è alcuna possibilità che lasci il club. Alla società abbiamo già chiesto che ruolo avrà Lorenzo il prossimo anno, dopo quest'anno di transizione in cui è stato alle spalle di Cavani e Pandev. Ora, il mio assistito dovrà essere un punto di riferimento per la squadra e dovrà avere le stesse chance degli altri calciatori, indipendentemente dall'addio di Cavani. Giocare al fianco dell'uruguaiano - ha detto Andreotti in esclusiva a Calciomercato.it - è stato e continuerà ad essere un onore per Lorenzo se il 'Matador' rimanesse. I due hanno molto legato anche fuori dal campo e, in caso di addio, Cavani mancherà anche dal punto di vista personale".

FUTURO MAZZARRI - "Il futuro di Lorenzo non dipende da quello dell'allenatore. Ormai è chiaro a tutti che Mazzarri andrà via, anche se nella cena di stasera è probabile che i giocatori chiedano al tecnico di restare. Ha due opportunità (Roma e Inter n.d.r.) ed è legittimo che il tecnico cerchi nuovi stimoli dopo quattro grandi anni. La piazza non deve sentirsi tradita. Il rapporto con Lorenzo? Possiamo dire che l'allenatore gli ha fatto 'battesimo e comunione': lo ha fatto esordire e lo ha consacrato in Serie A. Lorenzo ha molta stima di lui. Quando ho detto che il gioco di Mazzarri non è adatto alle caratteristiche di Insigne - ha spiegato Andreotti in esclusiva a Calciomercato.it - mi riferivo al fatto che Lorenzo quest'anno deve fare anche un gran lavoro in fase di copertura senza palla e questo fa inevitabilmente perdere qualcosa dal punto di vista della qualità tecnica del gioco".

EREDE MAZZARRI - A Napoli si fanno i nomi di Guidolin, Benitez e Allegri. Preferenze? "A titolo personale posso dire che Allegri sarebbe preferibile, per la capacità che ha di valorizzare i giovani e per la qualità di gioco che è riuscito a proporre al Milan. E' un allenatore giovane che ha attenzione per i giovani".

UNDER 21 o NAZIONALE - Il nome di Insigne figura nell'elenco dei preconvocati di Mangia per gli Europei Under 21 ma Prandelli lo tiene d'occhio per una possibile convocazione in nazionale maggiore. Come vive questa situazione il suo assistito? "E' tranquillissimo. Già in estate - ha rivelato Andreotti a Calciomercato.it - quando Sacchi andò a trovare il Napoli durante il ritiro pre-campionato, disse chiaramente a Lorenzo che c'era la volontà di fare bella figura agli Europei di categoria".

CLICCA QUI PER LEGGERE LE DICHIARAZIONI DI FABIO ANDREOTTI SUL FUTURO DI ROBERTO INSIGNE.




Commenta con Facebook