• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Milan-Roma, Tommasi: "Razzismo? La politica non c'entra. Nei nostri stadi..."

Milan-Roma, Tommasi: "Razzismo? La politica non c'entra. Nei nostri stadi..."

Il Presidente dell'Assocalciatori ha parlato di quanto accaduto durante la gara di Serie A



14/05/2013 14:34

MILAN ROMA TOMMASI RAZZISMO STADI / ROMA - Damiano Tommasi, Presidente dell'AIC, ha parlato all'Università Roma Tre in occasione di 'Mondo Ultras', incontro organizzato dall'Ufficio Iniziative Sportive dell'ateneo. Tommasi ha esordito sul tema del razzismo, in relazione ai cori contro Balotelli nella gara Milan-Roma: "E' incivile che i calciatori di colore vengano insultati. Parlare di colore della pelle nel 2013 mi fa venire i brividi; dentro lo stadio si fanno cose che fuori dall'impianto non vengono fatte. I giocatori del Milan via dal campo? L'ordine pubblico non lo detiene il Milan, né l'arbitro. A gennaio è stato possibile perché era un'amichevole (con la Pro Patria, il celebre episodio di Boateng, ndr). Se in Spagna un ragazzo fa a botte per una partita di calcio, è come se in Italia un tifoso di baseball litigasse con un tifoso avversario. In Spagna e in Inghilterra il fenomeno è al di fuori delle manifestazioni sportive. Hanno adottato delle regole".

DERBY E BALOTELLI - "Penso che il pubblico sia il problema principale di Roma-Lazio. Riguarda il fenomeno che circonda lo stadio, il problema delle infrastrutture, che riguarda gli stadi e non solo le scuole. I cori contro Balotelli? La zona franca è lo stadio. Diamo un colore politico ai buoni e ai cattivi nello stadio, ma è un errore: gli insulti non sono un fatto di colore".

M.T.




Commenta con Facebook