• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Ronaldinho: "Ibrahimovic deve restare al Paris Saint-Germain"

Calciomercato Juventus, Ronaldinho: "Ibrahimovic deve restare al Paris Saint-Germain"

Dinho: "A Parigi c'e' una struttura forte e puntano a diventare tra i migliori club al mondo"


Ronaldinho (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

14/05/2013 09:47

CALCIOMERCATO JUVENTUS IBRAHIMOVIC RONALDINHO/ ROMA - In una lunga intervista rilasciata a 'Extra Time', settimanale de 'La Gazzetta dello Sport', Ronaldinho ha parlato del suo Brasile e dei suoi 'vecchi' amori europei come il Milan, il Barcellona e il Paris Saint-Germain, dove consiglia vivamente di restare a Zlatan Ibrahimovic, in rotta con Leonardo e sempre nel mirino della Juventus, nonostante la chiusura del presidente bianconero Agnelli.

IBRAHIMOVIC - "Ibrahimovic deve restare al Paris Saint-Germain - ha dichiarato Ronaldinho - a Parigi c'è una struttura forte, hanno fatto grandi acquisti e puntano a diventare uno dei club più forti d'Europa. Leonardo? E' da sempre un amico di famiglia ma non mi ha mai proposto di andare al PSG".

MILAN - "In Italia ho lasciato molti amici, ho nostalgia di 'San Siro' e dei dirigenti rossoneri. Al Milan mi trovavo meglio con Leonardo rispetto ad Allegri ma ho lasciato solo perché volevo vincere qualcosa nel mio Paese".

BARCELLONA - "L'egemonia del Barcellona non è finita, negli ultimi anni è sempre arrivato almeno in semifinale di Champions League e Messi resta il miglior al mondo. Guardiola? Quando ci incontriamo c'è un'enorme Allegria, farà fare al Bayern Monaco il definitivo salto di qualità".

MONDIALE - "Il mio massimo desiderio in questo momento è quello di conquistate il secondo mondiale nel mio Paese, in Brasile. Non voglio ritirarmi da vincitore, giocherò ancora a lungo, come Pirlo e Totti: voglio giocare finché ne avrò piacere, magari fino a 40 o a 45 anni, se posso".

 




Commenta con Facebook