Breaking News
© Getty Images

Real Madrid-Napoli, ESCLUSIVO Cucchi: "Niente panico, la squadra di Sarri gioca meglio!"

Calciomercato.it ha contattato in esclusiva il giornalista

RICCARDO CUCCHI REAL MADRID-NAPOLI / Il grande giorno di Real Madrid-Napoli è arrivato. Mentre sale l'attesa dei tifosi in vista del fischio d'inizio della suggestiva sfida di Champions League, la redazione di Calciomercato.it ha contattato in esclusiva Riccardo Cucchi, reduce dalla sua ultima radiocronica in Inter-Empoli, per commentare assieme al giornalista le ultime news Napoli.

ATTESA E TENSIONE PRE REAL-NAPOLI - "Vi dico subito che non mi sarebbe dispiaciuto far la radiocronaca di questa partita! (ride, n.d.r.)" - ha esordito, scherzando, il giornalista ai microfoni di Calciomercato.it - "Sono stato tante volte al 'Bernabeu' da giornalista ed ho parlato con tanti campioni che hanno avuto l'onore di giocare su quel campo e posso dire che è uno stadio che incute paura, una paura sportiva si intende. Il pubblico è correttissimo, ma entrare in quello stadio, salire le scale e trovarsi davanti quella marea umana fa impressione. Si mette in moto una sorta di psicosi che annebbia la mente e attanaglia le gambe. Ecco, come prima cosa, il Napoli deve mettersi nelle condizioni ideali di tranquillità per non lasciarsi impressionare dal 'Bernabeu'. Il Real Madrid ha ovviamente una grande storia internazionale e l'abitudine ad affrontare gare di un certo tipo. Non c'è dubbio che gli spagnoli partano favoriti nel doppio confronto. Il Napoli è chiamato all'esame di maturità per dimostrare di essere all'altezza di questi grandi impegni europei".

REAL-NAPOLI, IL CONFRONTO TECNICO-TATTICO - "Sotto il profilo strettamente tattico e tecnico" - ha proseguito Cucchi in esclusiva ai nostri microfoni - "io non credo che il Napoli sia così inferiore rispetto a questo Real Madrid, che non è uno dei più forti della storia. Se il Napoli dovesse riuscire a giocare con la stessa scioltezza mostrata di recente in campionato, potrebbe creare molti problemi alla squadra spagnola. Ed il risultato non sarebbe così scontato. A questa partita arriva meglio la formazione partenopea: in casa Real serpeggia qualche malumore tra i tifosi mentre la Serie A sta esaltando le caratteristiche spettacolari della squadra di Sarri". 

REAL-NAPOLI: I PROTAGONISTI - "Mertens è stato bravo a calarsi nelle vesti di falso nove, ma molto più bravo è stato Sarri a ritagliargli quel ruolo per sostituire Milik, che già era arrivato per sostituire un grande centravanti come Higuain. Va dato questo merito a Sarri, che io considero tra gli allenatori italiani più intelligenti. A mio modo di vedere, l'uscita di Higuain paradossalmente è stato un vantaggio per il Napoli, che è dovuto crescere dal punto di vista tattico rispetto allo scorso anno, quando affidava la palla all'argentino. Ora, invece, la manovra di Sarri punta sul collettivo. Ecco, stasera non ci sarà un calciatore in particolare a fare la differenza. Sarà il gioco del Napoli a poter risultare determinante perché la squadra partenopea gioca meglio, a livello di spettacolarità, rispetto a questo Real Madrid che ad ogni modo ha un tasso tecnico individuale superiore. L'esito non è così scontato, soprattutto in ottica doppio confronto" - ha dichiarato Cucchi nel corso dell'intervista - "Il Napoli potrà giocarsi la qualificazione al San Paolo, che non è da meno rispetto al 'Bernabeu'. Stasera non sarà importante vincere, ma lo sarà segnare un gol. Questa sera mi aspetto una gara spettacolare, ma non credo alla goleada del Real Madrid. Il Napoli può giocarsela anche a Madrid, l'importante sarà l'atteggiamento. La squadra partenopea non deve lasciarsi prendere dal panico".

FAVORITA CHAMPIONS LEAGUE - "Per fortuna, come abbiamo visto in Psg-Barcellona, il calcio è imprevedibile! Tra i favoriti vedo il Bayern Monaco e forse anche il Real Madrid, ma mi auguro di no ovviamente (ride, n.d.r.). E se il Barcellona facesse la sorpresa? Nulla, fortunatamente è impossibile nel calcio. La Juventus? La vedo bene, il lavoro di Allegri sta dando i suoi frutti" - ha aggiunto Cucchi a Calciomercato.it - "Se il Napoli cerca il risultato attraverso il gioco, la squadra bianconera è molto più pratica e concreta ed ha una percentuale altissima di realizzazione. Allegri ha 'allenato' la sua squadra in campionato in funzione della Champions League. Contro il Porto è favorita e vincere aiuta a vincere. Non credo che per la Juventus sia un'impresa impossibile arrivare fino in fondo".

L'ULTIMA RADIOCRONACA - La chiosa finale è dedicata all'ultima radiocronaca di Riccardo Cucchi, realizzata in occasione di Inter-Empoli. Queste le sue parole in esclusiva ai nostri microfoni: "La ricorderò come una delle più emozionanti di sempre. Io dico una sola cosa ai miei colleghi che si apprestano ad andare al microfono: 'Emozionatevi. Per qualunque partita!'. Solo emozionandosi si riescono a trasmettere le emozioni. A me, per fortuna, il calcio emoziona ancora. Tutto il contesto ha reso ancora più emozionante quel giorno. Certamente, resterà nel mio cuore lo striscione incredibile della Curva Nord dell'Inter: un gesto generoso, bello e inatteso, che ha ribadito che la radio è ancora un'espressione del calcio romantico e antico, ma non per questo superato!".

 

 

Champions league   Juventus   Napoli
FOTO - Ranking UEFA per Club: Juventus prima! E l'Inter ringrazia
Aggiornata la statistica delle migliori squadre europee: sale anche il Napoli
Champions league   Napoli  
Napoli-Real Madrid, Sarri: "Li abbiamo schiacciati per 55 minuti, non siamo lontani"
Il tecnico azzurro ha cercato di vedere il bicchiere mezzo pieno nonostante l'eliminazione
Champions league   Napoli  
Champions League, Napoli-Real Madrid 1-3: Mertens illude, niente remuntada
I 'Blancos' si impongono anche nel return match: decisivo Sergio Ramos