• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > LA MOVIOLA DI CM.IT: Constant su Lamela da rigore, De Luca e Di Natale due gol dubbi

LA MOVIOLA DI CM.IT: Constant su Lamela da rigore, De Luca e Di Natale due gol dubbi

Rocchi permissivo sullo sgambetto del difensore rossonero. In sospetto fuorigioco due delle reti in Udinese-Atalanta


Rocchi e Totti (Getty Images)
Emiliano Forte

13/05/2013 07:44

MOVIOLA, LAMELA DI NATALE / MILANO – In una penultima giornata di Serie A tutto sommato tranquilla per i nostri arbitri, sono tre le partite finite sotto la lente dei moviolisti. Si tratta del posticipo domenicale tra Milan e Roma, dove i giallorossi recriminano per una mancato rigore nei minuti finali; di Udinese-Atalanta dove Antonio Di Natale e l'atalantino De Luca vanno a segno in sospetto offside e di Napoli-Siena dove ci poteva stare almeno un penalty per i padroni di casa. Esordio in A positivo per Pasqua in Catania-Pescara e per Di Paolo nel derby Parma-Bologna.

 

 JUVENTUS-CAGLIARI 1-1, arbitro Calvarese 6 – Giusto convalidare il gol del definitivo 1-1 siglato da Vucinic; sia Vidal, autore dell'assist decisivo con una sponda di testa, che il montenegrino partono da posizione regolare. Corretta anche la decisione di ammonire Giorgio Chiellini che nel finale, in area, cerca un contatto che non c'è e si lascia cadere in maniera abbastanza plateale. Da segnalare le pronte scuse del difensore bianconero.

 

CATANIA-PESCARA 1 -0, arbitro Pasqua 6 – Gara piuttosto corretta e priva di insidie per il debuttate arbitro di Tivoli che svolge al meglio il suo compito, aiutato anche dalla correttezza dei giocatori in campo.

 

FIORENTINA-PALERMO 1-0, arbitro D'Amato 6,5 – Positiva l'intesa tra il direttore di gara ed i suoi colleghi in campo. Giusto fischiare il fuorigioco a Jovetic quando nel corso del 24esimo minuto raccoglie una respinta di Sorrentino su un tiro di Mati Fernandez e deposita il pallone in rete. Regolare invece il gol firmato da Luca Toni al 41esimo con Cuadrado, autore dell'assist, che è tenuto in gioco dai difensori rosanero quando raccoglie l'invito di Borja Valero.

 

GENOA-INTER 0-0, arbitro Tagliavento 6 Solo due gli ammoniti, (Matuzalem e Guarin), a testimonianza di un pomeriggio in cui le situazioni dubbie sono quasi del tutto mancate. La gara, dunque, scorre senza intoppi grazia anche al positivo arbitraggio di Tagliavento.

 

CHIEVO-TORINO 1-1, arbitro Valeri 7 – Bravo il fischietto romano in occasione dell'episodio chiave del match; giusto punire con il calcio di rigore l'intervento di Dainelli su Ogbonna nel corso del minuto 19. Cerci calcia e fa 1-1.

 

NAPOLI-SIENA 2-1, arbitro Giacomelli 5 – Qualche imprecisione di troppo nella conduzione della gara, a partire da una spinta in area ospite ai danni di Cavani che poteva essere sanzionata con un penalty. Da rivedere anche un intervento su Insigne nel corso della ripresa. Regolare la posizione di Hamsik che lanciato da Pandev firma il 2-1 all'ultimo respiro.

 

LAZIO-SAMPDORIA 2-0, arbitro Romeo 6 – Il gol del vantaggio biancoceleste arriva grazie ad una spizzata di Floccari che approfitta di un tiro sporco di Klose. La posizione dell'attaccante è al limite ma Gastaldello sembra tenerlo in gioco. Nulla da dire sul tiro dal dischetto che consente ai padroni di casa di raddoppiare nel finale; evidente l'intervento falloso dello stesso Gastaldello che in area stende Onazi.

 

UDINESE-ATALANTA 2-1, arbitro Rizzoli 6Partita corretta e nel complesso ben diretta, anche se va rivista l'azione che porta al momentaneo vantaggio atalantino. Brkic respinge una prima conclusione di Giorgi poi sul pallone arriva per primo De Luca che insacca. Quest'ultimo sembra di qualche centimetro più avanti rispetto al difensore dell'Udinese Benatia. Da chiarire anche la posizione di Di Natale in occasione della rete che vale il 2-1 per i padroni di casa. Il numero 10 bianconero sul rimpallo con il compagno, che lo favorisce, si trova al limite del fuorigioco.

 

PARMA-BOLOGNA 0-2, arbitro Di Paolo 6,5Un derby emiliano che in termini di classifica non aveva molto da dire; ne è scaturita una partita poco maschia che di sicuro ha agevolato il compito del comunque positivo Di Paolo. Convincente la sua prova all'esordio.

 

MILAN-ROMA 0-0, arbitro Rocchi 5,5Ineccepibile il rosso sventolato all'indirizzo di Muntari per le eccessive e prolungate proteste inseguito ad un'ammonizione rimediata da Balotelli. Il centrocampista ghanese, in prima battuta riceve un semplice giallo da Rocchi, ma qualche istante dopo arriva anche l'espulsione visto che intestardito il rossonero ha proseguito con le lamentele. Ingenuo anche Totti che nel finale alza troppo il gomito su Mexes e guadagna gli spogliatoi prima del tempo. Bravo Rocchi quando nel corso del minuto 47, sospende la gara per i soliti ''buuh''  incivili rivolti a Balotelli. A pochi minuti dal 90esimo Constant, in area rossonera, sgambetta Lamela; ci poteva stare il rigore per la Roma.

 




Commenta con Facebook