• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-SAMPDORIA

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-SAMPDORIA

Floccari e Candreva trascinano i biancocelesti; sorpresa Rodriguez, delusione Icardi


Il 'cucchiaio' di Candreva (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

12/05/2013 17:22

 

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-SAMPDORIA/ ROMA – Vincendo 2-0 sulla Sampdoria, la Lazio continua a sperare in un posto in Europa League ad una giornata dal termine del campionato. Protagonisti assoluti nel match dell'Olimpico, i due autori dei gol Floccari e Candreva. Blucerchiati bene con Rodriguez e Poli, male con Icardi e Gastaldello.

LAZIO

Marchetti  6,5– Fortunato su Icardi, che trova deviazione di Biava e traversa, bravo su Berardi a pochi minuti dalla fine.

Gonzalez 6 – Torna a fare il terzino a causa dell’assenza di Konko: solita prova di grande sacrificio per il ‘Tata’.

Biava 6,5 – Chiude bene gli spazi giocando d’anticipo, il marchio di fabbrica della sua longeva carriera.

Cana 6 – Con Icardi sfrutta il fisico e non c’è partita, Sansone invece gli scappa un paio di volte senza però far male a Marchetti.

Radu 6 – Dà il fritto e prende botte a destra e sinistra: una al volto lo costringe a lasciare il campo. Dal 63' Dias 6 - Si piazza dietro regge bene, facilitato dallo sterile attacco blucerchiato.

Candreva 7 – Sprinta e vola sulla destra, mandando ripetutamente in difficoltà la difesa blucerchiata. Cerca senza fortuna il gol dalla distanza e lo trova a tempo scaduto, trasformando con un ‘cucchiaio’ il rigore che vale alla Lazio il 2-0.

Onazi 6,5 – Quantità a sprazzi dopo l’eurogol di ‘San Siro’: nel finale si guadagna il rigore trasformato da Candreva.

Hernanes 5,5 – Con Ledesma a riposo, tocca a lui fare il regista: ci riesce a fasi alterne prima di uscire a causa di un problema fisico. Dal 51’ Ledesma 6,5 – Entra, mette ordine in mezzo al campo e manda Floccari in porta.

Lulic 6 – Meno esplosivo del solito, dà comunque il suo apporto alla manovra biancoceleste.

Klose 6,5 – Sempre cliente scomodo per i difensori avversari, da una sua conclusione nasce la rete del vantaggio firmata da Floccari.

Floccari 7 – Segna in avvio deviando come un rapace un tiro di Klose, mandando a lato prima e trovando la risposta di Berardi poi. Dall’87’ Kozak sv

All. Petkovic 6,5 – Sempre più affidabile il 4-4-2 che ha permesso alla Lazio di uscire dalla crisi e centrare la terza vittoria consecutiva: domenica si spera nell’Europa League prima di affrontare la partita dell’anno, il derby di Coppa Italia contro la Roma.

SAMPDORIA

Da Costa 6 – Incolpevole sul ‘fortunoso’ gol di Floccari, nega all’attaccante biancoceleste il raddoppio nel finale prima di arrendersi al cucchiaio di Candreva su rigore.

Mustafi

Gastaldello 5 – Dà il peggio di sé all’inizio e alla fine: tiene in gioco Floccari permettendogli di portare in vantaggio la Lazio, atterra Onazi in area procurando il rigore poi siglato da Candreva.

Rossini 5,5 – Colpevole quanto Gastaldello in occasione del primo gol laziale, non riesce a tenere a bada un mostro sacro come Klose.

Rodriguez 6,5 – Da sconosciuto a titolare, gioca senza timore coprendo tutta la fascia destra.

Munari 6 – Primo sotto-tono, sale d’intensità quando la Sampdoria prova a cercare il gol del pari. Dal 62’ Renan 5 – Si fa notare quasi esclusivamente per il cartellino rosso rimediato al 92’, probabilmente per una parola di troppo volata all’indirizzo dell’arbitro.

Maresca 6,5 – Le azioni doriane passano tutte dai suoi sapienti piedi: strada libera con Hernanes, meno quando entre Ledesma.

Poli 6,5 – Centrocampista completo, imposta, distrugge e prova ad inserirsi da dietro per far male: la Juventus, non a caso, lo tiene d’occhio da tempo.

Poulsen 5 – Non sfrutta l’occasione offerta da Delio Rossi: lento e confuso, sembra un pesce fuor d’acqua. Dal 46’ Berardi 6 – Meglio del suo predecessore, tenta una conclusione che trova la pronta risposta di Marchetti.

Sansone 6 – Rapido ed imprevedibile, crea qualche grattacapo alla difesa biancoceleste senza però trovare mai il bersaglio grosso.

Icardi 5,5 – Una traversa colpita grazie alla deviazione di Biava  e poco più: lontano parente del bomber prenotato dall’Inter per la prossima stagione.

All. Rossi 5,5 – La sua Sampdoria passeggia all’Olimpico senza infierire più di tanto: timidi segnali di reazione nella ripresa, ma da quando la salvezza è acquisita in pochi hanno avuto voglia di continuare a lottare.

Arbitro Romeo 6 – Aiutato dal guardalinee sul gol di Floccari, tenuto in gioco da Gastaldello, espelle Renan per qualche parola di troppo e assegna giustamente il rigore alla Lazio nel finale, quando ancora Gastaldello stende ingenuamente Onazi in area di rigore.

TABELLINO

LAZIO-SAMPDORIA 2-0

Lazio (4-4-2): Marchetti; Gonzalez, Biava, Cana, Radu (dal 63’ Dias); Candreva, Onazi, Hernanes (dal 51’ Hernanes), Lulic; Klose, Floccari (dall’87’ Kozak). All.: Petkovic.

Sampdoria (3-5-2): Da Costa; Mustafi, Gastaldello, Rossini; Rodriguez, Munari (dal 61’ Renan), Maresca, Poli (dal 71’ Obiang), Poulsen (dal 46’ Berardi); Sansone, Icardi. All.: Rossi.

Arbitro: Romeo
Marcatori: 10’ Floccari (L), 94’ rig. Candreva (L) 
Ammoniti: 16’ Rodriguez (S), 43’ Maresca (S), 73’ Floccari (L), 86’ Mustafi (S)
Espulso: 92’ Renan (S).

 




Commenta con Facebook