• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Allegri: "Quello che Berlusconi decidera'..."

Calciomercato Milan, Allegri: "Quello che Berlusconi decidera'..."

Il tecnico rossonero ha parlato alla vigilia del match


Allegri (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

11/05/2013 13:30

MILAN ROMA CONFERENZA STAMPA ALLEGRI / MILANO - Alla vigilia del match di 'San Siro' contro la Roma , Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa: "Dopo che abbiamo segnato anche con i centrocampisti ci vorrebbe qualche gol dei difensori".

BALOTELLI - "Gioca da tanto tempo, ma ha ancora 22 anni. In questo momento si sente protagonista come non lo era mai stato nelle precedenti squadre in cui è stato. Per domani è a disposizione".

PUNTI - "Per la Champions avevo detto che ne servivano 70-71. Ne mancano 3, dobbiamo farli domani per non allungare il campionato di una settimana".

ROMA - "E' imprevedibile, ha grandi qualità tecniche. Avranno motivazioni perchè sono in lotta per l'Europa League. Non dovremo avere fretta e avremo anche il sostegno del pubblico".

APPREZZAMENTI - "Mi fanno piacere quelli dei ragazzi e di Capello. Ma non è detto che con il presidente non andiamo d'accordo".

BERLUSCONI - "Ho un rapporto cordiale con lui, ottimo. Anche a livello affettivo dopo tre anni c'è qualcosa. Quando parla lui fa clamore, ma se parla con me vuol dire che ha stima di me. Mi ha sempre chiamato. Dopo questa partita valuteremo tutto con serenità, in base ai suoi impegni. Se al presidente piace quello che ho fatto mi terrà, sennò mi manderà via... Le battute del presidente mi fanno onore: prima di me ci sono stati Capello, Sacchi e Ancelotti... Quello che ha detto Squinzi è andato avanti rispetto a quello che ha detto il presidente. Credo che si riferisse alla partita con il Napoli. Mi sembra una cosa normale: a volte anche i miei amici più stretti mi dicono che non capisco niente".

CERCI - "E' un buon giocatore, ma adesso non ha senso parlarne".

TOTTI - "E' un campione, tanti non si aspettavano una stagione così. Può crearti sempre problemi. Sarebbe meglio che non giocasse... Cercheremo di limitarlo".

AMBROSINI - "Può tornare titolare, se giocherà uscirà uno tra Muntari, Nocerino o Flamini".

LOGO - "Alla penultima giornata la squadra ha sempre giocato con la maglia dell'anno successivo. Il logo? Montella è molto attento a tutto...".

FUTURO - "Non ho idee in testa, il gioco delle panchine viene sempre fatto. Più di una panchina per uno non si può... Vedremo a fine stagione. Non mi va di parlare del mio futuro anche perchè in questo momento sono sposato con il Milan".

ARBITRO - "Non ho fatto caso al fatto che Rocchi è di Firenze. E' un bravissimo arbitro, pensiamo solo a giocare".

EL SHAARAWY - "Non sta attraversando un periodo difficile. Non sta segnando, ma con il Catania ha fatto una buona partita. Altre volte l'ho sostituito come altri. Sta facendo un'annata importante".

DIFESA - "La classifica rispecchia quella dei gol subiti: la Juve ne ha presi meno di tutti".

OBIETTIVO - "Cercheremo di raggiungerlo domani, poi parleremo dei programmi futuri".

IMPEGNO - "I ragazzi non sono mai risparmiati o tirati indietro".

EREDITA' - Si riparte da dove si finisce: se dovessimo riuscire ad arrivare terzi ciò accrescerebbe l'autostima di tutti e si ripartirebbe da una buona base di partenza".

LAMELA - "Con El Shaarawy hanno dimostrato di avere grande futuro. Sono diversi ma entrambi faranno la fortuna delle loro squadre".

ANDREAZZOLI - "Dice che sarei l'ideale per la Roma? E' un complimento, ma adesso ho in mente solo il terzo posto. Poi ci metteremo a parlare con Galliani".




Commenta con Facebook