• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Calciomercato, Trapattoni ha voglia d'Italia: "I presidenti non guardino la mia carta d'

Calciomercato, Trapattoni ha voglia d'Italia: "I presidenti non guardino la mia carta d'identita'"

L'attuale commissario tecnico dell'Irlanda non esclude un ritorno su una panchina di Serie A


Giovanni Trapattoni (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

10/05/2013 10:51

CALCIOMERCATO ITALIA SERIE A TRAPATTONI NAPOLI IRLANDA / ROMA - Giovanni Trapattoni, attuale commissario tecnico dell'Irlanda, ha parlato del suo futuro in un'intervista a 'Il Mattino': "Io voglio sempre vincere. Anche tornando ad allenare una squadra di Serie A come il Napoli, perché no? Mai dire mai nel calcio. Se viene a casa mia vedrà che ho dvd di tutte le partite dell’ultimo weekend. E dico ai presidenti: non guardate la mia carta d’identità perché non dice quella che è la mia vera età. L'Italia? Non è vero che è un paese per vecchi, non nel calcio. La moda del momento è quello di avere giovanissimi in panchina. I presidenti fanno bene, per carità, ma magari qualche vecchietto può dare ancora molto al calcio italiano. I miei giovani colleghi hanno timore di non essere in grado di ripetersi. È un classico: ad agosto quando si parte non c’è mai una società che non voglia migliorarsi rispetto all’anno prima. E non è mica semplice…"

POTERE AGLI ALLENATORI - "Mazzarri e Conte chiedono più potere sulle scelte di mercato? Fanno bene. I presidenti fanno spesso di testa propria e poi quando le cose non vanno bene se la prendono con gli allenatori. Magari all’inizio ci provano a far contenti i propri allenatori, poi devono ripiegare su obiettivi più alla portata, meno cari, con ingaggi più bassi. Fare l’allenatore significa anche avere tanta pazienza e comprensione".




Commenta con Facebook