• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Serie A, top e flop della 36esima giornata degli obiettivi di mercato

Serie A, top e flop della 36esima giornata degli obiettivi di mercato

Ecco come sono andati alcuni giocatori che potrebbero essere i protagonisti della sessione estiva


Juan Cuadrado (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

09/05/2013 11:01

SERIE A TOP E FLOP DI MERCATO / ROMA - Il sipario comincia ad abbassarsi sul campionato ed i primi verdetti sono già stati sanciti. Tra obiettivi centrati, ancora da raggiungere o falliti, gli occhi dei dirigenti delle varie società si muovono da un campo all'altro in una sorta di 'zapping' di mercato alla ricerca dei tasselli giusti da inserire in rosa. Ecco chi sono i top ed i flop della 36esima giornata di Serie A tra gli uomini che potrebbero infiammare la prossima sessione.

TOP

Andreolli - Il suo futuro sembra già scritto. L'Inter è pronta a riaccoglierlo e la grande prestazione fornita contro la Roma fa ben sperare la dirigenza nerazzurra. 

Muriel - L'Udinese vorrebbe tenerlo, ma a Palermo segna, punge e diverte. Le sue prove fanno drizzare sempre più gli orecchi di Napoli e Juventus.

Cavani - L'uruguayano sarà il re del mercato. Attorno al suo nome sembra ruotare il destino di molte trattative della prossima sessione in un vero e proprio effetto domino che si scatenerebbe in caso di partenza. Lui intanto è concentrato sul Napoli e con la rete  numero 27 in campionato siglata contro il Bologna continua ad alzare l'asticella del prezzo.

Cuadrado - Il colombiano non segna nel derby toscano con il Siena, ma incanta ancora una volta guadagnandosi la palma di migliore in campo. Napoli e Juventus osservano ed annotano sui taccuini.

Marchetti - Il portiere biancoceleste è stato accostato all'Inter negli ultimi giorni in caso di partenza di Handanovic. A 'San Siro' i nerazzurri hanno l'occasione per vederlo da vicino e lui risponde a suon di grandi parate. Se la dirigenza interista aveva qualche dubbio sul valore dell'estremo difensore laziale, ora, sicuramente, si sarà ricreduta.

FLOP

Nainggolan - Il Cagliari continua a chiedere cifre esorbitanti per il centrocampista belga che, però, nelle ultime apparizioni sembra sottotono e nella sfida col Parma pare nascondersi invece di prendere per mano la squadra.

Cerci - In una sfida che sembra indirizzata sui binari del pareggio già prima del fischio iniziale, l'esterno dei granata non riesce a mettere in mostra le proprie abilità ed è costretto ad uscire anzitempo per colpa di un guaio muscolare. Giudizio rinviato per gli uomini di mercato dell'Inter.

Osvaldo - Gli ultimi gol avevano fatto schizzare a quasi 20 milioni di euro la valutazione del cartellino del giocatore in uscita dalla Roma. Contro il Chievo, però, mette in mostra il suo lato più presuntuoso e meno prolifico.

Handanovic - Gli occhi del Barcellona lo scrutano con attenzione e la papera contro la Lazio non farà ricredere la dirigenza 'blaugrana', ma forse avrà fatto storcere un attimo la bocca ai catalani pensando ai 30 milioni, almeno, che ci vorranno per portarlo via da Milano.

Kucka - Come Cerci paga la flemma dell'incontro e di suo ci mette ben poco per cambiare l'inerzia della partita.

 




Commenta con Facebook