• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI INTER-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-LAZIO

Vola Candreva e Marchetti abbassa la saracinesca. Kovacic illumina l'Inter, ma non basta


Federico Marchetti (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

08/05/2013 23:08

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-LAZIO / MILANO – L'Inter ci prova col cuore, la Lazio passa con cattiveria. Kovacic e Guarin provano a prendere per mano i nerazzurri, ma Handanovic inguaia i meneghini con un brutto errore che vale lo 0-1 laziale ed un Candreva in grande forma propizia i primi due gol biancocelesti sfiorando anche la rete personale. Ci pensa Marchetti, poi, a spegnere le speranze interiste sfoderando diverse ottime parate. Alvarez prima illude e poi delude sparando alle stelle il rigore del possibile 2-2, mentre in avanti Rocchi è impalpabile. Tra gli ospiti male la corsia difensive Radu sempre in difficoltà e Konko poco incisivo.

 

INTER

Handanovic 5 - Il momento buio dell'Inter lo conferma, se ce ne fosse bisogno, la prestazione del portiere sloveno. Dovrebbe essere lui la sicurezza dei nerazzurri in questo periodo, ma con un'uscita clamorosamente a vuoto causa un brutto autogol che vale l'1-0 biancoceleste. Poche colpe, poi, sugli altri gol.

Jonathan 5,5 - Ha il tempo di mettersi in mostra con un paio di buone azioni in proiezione offensiva ed un brutto liscio difensivo che lancia Lulic. Un problema alla spalla, poi, lo costringe ad uscire. Dal 30' Benassi 6 - Poco lavoro da svolgere schierato su una fascia che la Lazio sfrutta poco.

Ranocchia 5 - Condizionato da un problema fisico parte bene vincendo un paio di duelli fisici, ma poi sbanda. Si fa sorprendere dai tagli dei centrocampisti laziali in diverse occasioni e causa il rigore dopo essersi perso Floccari in area. Dal 52' Pasa 5,5 - Bravo di testa, ma sbaglia un paio di passaggi in impostazione che potevano diventare pericolosi.

Juan Jesus 5,5 - Qualche buona chiusura e poco più. Anche lui come il compagno di reparto soffre le incursioni centrali degli avversari che lo mettono in difficoltà.

Pereira 5,5 - In avanti arriva con buona puntualità al cross. Gli manca un po' di precisione, ma trova l'assist per il gol di Alvarez. Meno bene dietro dove soffre l'intraprendenza di Candreva soprattutto nei minuti finali.

Kuzmanovic 5,5 - Prova senza infamia né lode. Gioca molti palloni e cerca di farsi vedere anche in zona offensiva con poca fortuna. Dal 80' Garritano s.v. -

Kovacic 7 - E' il cervello, il cuore e la luce di questa Inter spenta. Unisce una grande personalità ad una tecnica sopraffina e l'errore in ripartenza che propizia il 3-1 laziale è l'unico neo in una grande prestazione.

Cambiasso 5,5 - Galleggia tra le linee rendendosi pericoloso con gli inserimenti, ma scompare alla distanza.

Guarin 6,5 - Molto mobile, cerca di caricarsi sulle spalle l'attacco nerazzurro e sfiora il gol con un paio di grandi conclusioni dalla distanza. Bravo con 

Alvarez 6 - Particolarmente ispirato nel dribbling, salta regolarmente Radu nell'1 contro 1 e trova anche un gran gol con un ottimo stacco di testa. In area, però, non approfitta di due palloni vaganti e sbaglia clamorosamente un calcio di rigore scivolando sul dischetto.

Rocchi 5 - Arrivano pochi palloni giocabili dalle sue parti e quando potrebbe approfittare di qualche buco difensivo dei laziali è in ritardo. 

All. Stramaccioni 5,5 - La squadra prova a sopperire alle tante assenze mettendoci grinta e cattiveria. Le occasioni da gol non mancano, ma la concentrazione in difesa sì. 

LAZIO

Marchetti 7,5 - Dopo una buona parata su Alvarez, si rende protagonista con un'uscita poco comprensibile rischiando di combinare il pasticcio. Da lì in poi non sbaglia praticamente più nulla e sbatte la porta in faccia agli attacchi nerazzurri con diverse di parate di alto livello.

Konko 5,5 - Mantiene la posizione lasciando il lavoro in zona d'attacco al solo Candreva. Duello continuo con Pereira. La spuntano una volta a testa.

Cana 5,5 - Un paio di buone chiusure, ma poi è ingenuo quando abbocca alla finta di Guarin e lo stende in area causando il rigore.

Dias 6 - Controlla bene un Rocchi non particolarmente ispirato prima di uscire per un problema fisico. Dal 45' Ciani 6 - Poco lavoro di sbrigare. Si impone col fisico e controlla agevolmente sulle palle alte.

Radu 5 - Va sempre in difficoltà nell'1 contro 1 e non riesce ad arginare gli esterni nerazzurri che, dalla sua parte, crossano in libertà senza trovare quasi mai opposizione.

Candreva 7 - Sempre molto attivo, corre con grande continuità lungo la fascia impensierendo puntualmente Pereira. Entra nelle azioni dei primi due gol biancocelesti: nel primo è suo il cross che propizia l'autorete interista, mentre nel secondo serve il passaggio per Floccari che subisce il fallo da rigore. L'erroraccio davanti ad Handanovic sull'1-0 è l'unica nota stonata.

Ledesma 5,5 - Resta un po' in ombra e soffre contro i trequartisti nerazzurri. Si accende giusto a fine primo tempo quando con un passaggio geniale libera Candreva in area nell'azione del rigore. Dal 60' Onazi - Entra con grande decisione, ci mette tanta corsa e trova un gol strepitoso dalla lunga distanza. 

Hernanes 6 - In un primo tempo anonimo rischia di fare un pasticcio sbagliando un bruttissimo pallone nella propria area di rigore. Si risveglia dal torpore trasformando il calcio di rigore e nella ripresa si fa vedere con qualche conclusione dalla distanza.

Lulic 5,5 - Diversi buoni spunti in avanti, ma dietro aiuta poco soprattutto nei primi minuti dove si fa sorprendere diverse volte alle spalle. Si riscatta a fine primo tempo salvando su Alvarez che stava per concludere a porta libera.

Klose 5,5 - Forse appagato dopo i cinque gol di domenica contro il Bologna, nel primo tempo è sempre troppo lontano dall'area e non entra nel vivo del gioco come dovrebbe. Si muove di più nel secondo, ma non si vede nella zona calda.

Floccari 6 - Partita generosa. Tanto movimento in profondità e buona presenza in area, disturba la difesa nerazzurra in occasione dell'autogol e si guadagna il calcio di rigore. Dal 60' Gonzalez 6 - Solito ottimo contributo dal punto di vista della grinta e dell'energia.

All. Petkovic 6,5 - La Lazio dimostra di saper soffrire punendo in contropiede dopo aver tenuto bene in difesa. 

Arbitro: Bergonzi 5,5 - Diversi episodi da segnalare in entrambe le aree di rigore. Netti entrambi i penalty assegnati da una parte e dall'altra per i falli, rispettivamente, di Ranocchia su Floccari nel primo tempo e di Cana su Guarin nel secondo. Il difensore nerazzurro, che atterra l'attaccante biancoceleste che sta per tirare a colpo sicuro, viene ammonito, ma andava espulso perché blocca una chiara occasione da gol. La formazione interista, poi, protesta al 68' per un tocco di mano di Cana in area. Il braccio è largo e la massima punizione ci poteva stare.

TABELLINO

INTER-LAZIO 1-3

INTER (4-3-2-1): Handanovic; Jonathan (30' Benassi), Ranocchia (52' Pasa), Juan Jesus, Pereira; Kuzmanovic (80' Garritano), Kovacic, Cambiasso; Guarin, Alvarez; Rocchi. All.: Stramaccioni

LAZIO (4-4-2): Marchetti; Konko, Cana, Dias (45' Ciani), Radu; Candreva, Ledesma (60' Onazi), Hernanes, Lulic; Klose, Floccari (60' Gonzalez). All.: Petkovic

Arbitro: Bergonzi

Marcatori: 21' aut. Handanovic (Int), 33' Alvarez (Int), 48' rig. Hernanes (Laz), 76' Onazi (Laz)

Ammoniti: Ledesma (Laz), Ranocchia (Int), Juan Jesus (Int), Pereira (Int)

Espulsi: -

 




Commenta con Facebook