• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Lo riconoscete?

Lo riconoscete?

Nuovo viaggio alla scoperta di calciatori dimenticati dal grande pubblico


Lo riconoscete? (Getty Images)

01/05/2013 18:19

LO RICONOSCETE CALCIATORI DIMENTICATI / ROMA - La rubrica di Calciomercato.it vi racconta le storie di calciatori che, pur avendo lasciato un segno più o meno profondo nella storia di questo sport, per un motivo o per l'altro sono finiti nel dimenticatoio, lontani dai riflettori degli stadi e dalle luci della ribalta.

Per questa edizione della rubrica abbiamo scelto uno dei molti calciatori inglesi che in Italia non sono riusciti a farsi valere. I suoi tre anni nel Milan hanno lasciato solo un segno indimenticabile, complice un periodo nero della società meneghina, ma proprio contro l'Inter: è Mark Hateley, detto Attila.

Nato nel Merseyside nel 1961, Hateley ha esordito come attaccante nel Coventry City dal 1978 al 1983, meritandosi prima il trasferimento nel Portsmouth, quindi il grande salto nel Milan nel 1984 (come detto, non erano i migliori anni dei rossoneri). Il suo talento si accese a intermittenza fino al 1987, ma incise il suo nome nella storia della squadra grazie a un gol decisivo di testa contro l'Inter.

E poi? Esperienze di prim'ordine: Monaco, Rangers, QPR, Leeds e Hull City. Decise di smettere nel 1999, dopo un paio di gettoni nel Ross County. Nel mezzo ha giocato per otto anni con la maglia dell'Inghilterra. Hateley non ha certo brillato in Italia, avendo giocato forse nel peggior Milan di sempre in Serie A, ma nessun appassionato del derby della Madonnina potrà dimenticare il suo splendido stacco di testa al 63' di Milan-Inter...




Commenta con Facebook