• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Speciale Champions League: Barcellona, a 'carte scoperte'. Bayern, ultimo passo prima di Wem

Speciale Champions League: Barcellona, a 'carte scoperte'. Bayern, ultimo passo prima di Wembley

Tutto cio' che c'e' da sapere sulla semifinale di questa sera


(Getty Images)
Hervé Sacchi

01/05/2013 12:01

SPECIALE CHAMPIONS LEAGUE BARCELLONA BAYERN MONACO / BARCELLONA (Spagna) - Un asso rischia di non bastare. Dalla manica del completo blaugrana, il Barcellona spera di trovare qualcosa di più. Possibilmente un poker, meglio una scala reale. Ma si sa che le probabilità, in questo senso, sono minime. Anche per chi ha fatto la storia recente del calcio europeo. La formazione catalana deve cambiare totalmente approccio in vista della gara di stasera. O meglio, deve ritornare sugli standard che hanno contraddistinto, ad esempio, la 'remontada' contro il Milan. Ovvio, partire da uno 0-2 è diverso che scalare l'erta montagna costituita da uno 0-4. Dall'alto di quella vetta c'è Jupp Heynckes e la sua corazzata di panzer tedeschi, tutt'altro che sprovveduti. L'allenatore tedesco non si fida dei rivali spagnoli, pronti a macinare chilometri e a logorare psicologicamente l'avversario nel proprio tempio. Difficilmente, il Bayern si chiuderà in difesa. Anche contro la Juventus, dove il vantaggio da salvaguardare era di due reti, i tedeschi hanno sempre trovato la forza di ripartire, unendo la necessità di mantenere l'avversario lontano da Neuer con la possibilità di trovare un gol che garantirebbe il pass per la finale di Wembley.

TESTA E GAMBE - Saranno importanti entrambe le cose in questa gara. Il Bayern cercherà, quanto più possibile, di scendere in campo e considerare la partita di stasera come un discorso a sé stante. Naturalmente, il vantaggio maturato la scorsa settimana all'Allianz Arena non può essere ignorato. Se i bavaresi sapranno, inoltre, esorcizzare la minaccia blaugrana nei primi dieci, o quindici, minuti di gara, avrà superato il primo durissimo ostacolo. Il Barcellona vivrà con l'ansia di segnare. Ciò potrà diminuire la percentuale di tiki-taka, a beneficio di un numero maggiore di giocate in verticale. Sarà, altrettanto, importante avere una condizione fisica eccellente, sia da una parte che dall'altra. Stare dietro al Barcellona non è facile, ma gli stessi giocatori catalani dovranno fare attenzione a non ritrovarsi completamente spompati nel finale di gara. Il rischio di arrivare sul 3-0 e compromettere un'eventuale rimonta per assenza di carburante è parte della lunga lista di 'se' che alimentano le ore di vigilia.

ALTRO GIRO, ALTRA RIMONTA? - Anche oggi l'edizione online di 'Marca' apre con tutta una serie di 'remontadas' che ha segnato la storia del Barcellona. L'ultima, in ordine cronologico, è chiaramente la vittoria contro il Milan. Per trovare un'altra rimonta degna di analogo valore, bisogna ritornare alla stagione 1999-2000: ai quarti di Champions League, il Chelsea batté i blaugrana 3-1 a Stamford Bridge. Al ritorno, i blaugrana inflissero lo stesso risultato agli inglesi, completando la rimonta-qualificazione nei tempi supplementari con altre due reti. Sempre in Champions League, nella stagione 93-94, il Barcellona perse 3-1 a Kiev contro la Dinamo, salvo poi battere 4-1 gli ucraini al Camp Nou. Per trovare auspicio nel contesto di una semifinale, basta riavvolgere il nastro alla Coppa Campioni 1985-86: dopo aver perso 3-0 in Svezia contro il Göteborg, i blaugrana riuscirono a pareggiare il conto nella gara di ritorno. La contesa si risolse, a vantaggio del Barcellona, dopo i calci di rigore.

PROBABILI FORMAZIONI - Nel Barcellona, il rebus riguarda il terzo attaccante. Oltre a Messi e Pedro, il ballottaggio si disputa tra Sanchez e David Villa. Il secondo sembra favorito, visto che nell'ultimo match di Liga è stato completamente risparmiato. Il quotidiano catalano 'Sport.es' rilancia, invece, l'opzione Fabregas a centrocampo, con Iniesta sulla linea offensiva. L'assenza, per squalifica, di Jordi Alba consentirà ad Adriano di partire in qualità di titolare sulla corsia mancina.
Nel Bayern, confermati gli undici titolari della gara dell'Allianz Arena. Il Bayern, tuttavia, deve stare particolarmente attento alle diffide: Lahm, Dante, Javi Martinez e Schweinsteiger, in caso di giallo, salteranno la finale di Wembley. Nel Barcellona, solo Piqué figura tra i diffidati.

BARCELLONA (4-3-3): V.Valdes; D.Alves, Bartra, Piqué, Adriano; Xavi, Busquets, Iniesta; Pedro, Messi, D.Villa.

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Boateng, Dante, Alaba; Schweinsteiger, Martinez; Robben, Müller, Ribery; Mandzukic.




Commenta con Facebook