• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Torino-Juventus, Conte: "Auguri a Zanetti. Saro' un martello fino allo Scudetto"

Torino-Juventus, Conte: "Auguri a Zanetti. Saro' un martello fino allo Scudetto"

L'allenatore bianconero ha commentato la vittoria nella stracittadina di quest'oggi


Antonio Conte (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

28/04/2013 17:47

TORINO JUVENTUS CONTE POSTPARTITA / TORINO - La Juventus batte il Torino nel derby e si porta a un punto dallo Scudetto. Ai microfoni di 'Sky Sport' l'allenatore Antonio Conte ha dichiarato: "Prima di tutto mi auguro che per Zanetti non sia niente di brutto, che sia una distrazione al tendine e non una rottura. Ha scritto la storia, come Milito, vincendo il 'Triplete', e da parte mia c'è grandissima considerazione per il calciatore e per l'uomo. Gli faccio i miei migliori auguri, ribadendo anche quelli al 'Principe': spero di vederli presto in campo".

PARTITA - "L'abbiamo preparata benissimo, curandola nei minimi dettagli. Complimenti al Torino per essersi opposto in maniera degna, tenendo bene il campo. I gol di Vidal e Marchisio sono pesantissimi per lo Scudetto. Festeggiarlo con tre giornate d'anticipo sarebbe fantastico, straordinario. Complimenti ai ragazzi. La stracittadina conta tanto, anche per me, e l'abbiamo dimostrato".

ALLA VITTORIA - "Arriviamo sempre per gradi a far coesistere i giocatori. L'allenatore deve avere possibilità e capacità di schierare i migliori in assoluto della rosa. Abbiamo centrocampisti molto forti e le soluzioni di oggi mi sono piaciute molto. Potevamo accontentarci di un punto, ma abbiamo dimostrato ancora una volta di volere l'intera posta in palio. Mi esaurirò fino all'ultimo finché non avremo lo Scudetto in mano: sono un martello continuo, talvolta i ragazzi vorrebbero maggior tranquillità, ma io li martellerò fino alla fine".

ATTACCO TRICOLORE - "Per la riconquista dello Scudetto sono stati fondamentali Matri, Quagliarella, Giovinco. Tutti gli attaccanti hanno avuto possibilità e giocato gare importanti, e questo attesta la fiducia che ho in loro".

POGBA - "Devo cercare di far quadrare i conti, schierando i migliori. Paul ha avuto una crescita esponenziale dal suo arrivo ad oggi, e tenere fuori un centrocampista mi avrebbe dato fastidio. Ora abbiamo trovato questa formula, che però non rinnega i due attaccanti, anzi. Sono contento: creiamo tanto in attacco, con grande imprevedibilità grazie all'inserimento dei centrocampisti".




Commenta con Facebook