• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina, il ritorno di Batistuta: "Mai avuto problemi con Montella. Invidio Totti"

Fiorentina, il ritorno di Batistuta: "Mai avuto problemi con Montella. Invidio Totti"

Il 'Re Leone' e' tornato a Firenze per qualche giorno e si e' intrattenuto con i giornalisti



27/04/2013 13:23

FIORENTINA BATISTUTA MONTELLA TOTTI CAVANI BALOTELLI / FIRENZE - Intervenuto in una sorta di conferenza stampa nell'albergo di Firenze che lo ospita da mercoledì scorso, l'ex beniamino della Fiorentina Gabriel Omar Batistuta ha parlato del buon momento della sua ex squadra, oltre a parlare in maniera più generica del calcio italiano e dei suoi nuovi talenti.

FIORENTINA - "Sono contento di essere tornato in città e felice per il buon momento della Fiorentina. Con Montella non ho mai avuto problemi ai tempi della Roma. I giallorossi mi promisero la maglia numero 9, lui decise di tenersela ma non c'è mai stato un problema. Non siamo amici, ma neppure nemici. Ritorno in società? Sono disponibile, ma non vengo a fare qualsiasi cosa solo per esserci".

ROMA - "Ho vissuto lì due anni molto belli, una grande esperienza, ho vinto e ho conosciuto grandi campioni. Mi sono divertito, a conferma che sono un fiorentino che si è trovato bene anche a Roma. Invidio Totti, che sta giocando ancora. Sono felice per lui e per i tifosi che si godono le sue giocate. Mi piaceva giocare con lui, sapeva quello che volevo, soprattutto però sarebbe stato bello giocarci assieme adesso. Avrei sicuramente fatto più gol".

CAVANI, MESSI E BALOTELLI -
"Cavani è bravissimo, per me è tra i tre attaccanti più forti del mondo. Balotelli per la stampa è un 'pazzo' ma per me gioca bene anche lui. Quello che fa fuori dal campo non lo so perché non seguo. Messi? A livello tecnico e come importanza nella squadra vale Maradona, ma Diego aveva più carisma".

M.Z.




Commenta con Facebook