• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Siena, Andreazzoli: "Fatto passo indietro. Ci ispiriamo al Dortmund"

Roma-Siena, Andreazzoli: "Fatto passo indietro. Ci ispiriamo al Dortmund"

Il tecnico giallorosso ha parlato in vista della gara interna contro i bianconeri


Andreazzoli (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter: @MattZappa88)

27/04/2013 13:01

ROMA-SIENA ANDREAZZOLI / ROMA - Intervenuto in conferenza stampa in vista della gara contro il Siena, il tecnico della Roma Aurelio Andreazzoli ha parlato del pareggio della scorsa settimana contro il Pescara. "A livello di prestazione avremmo preferito non fare un passo indietro - ha spiegato Andreazzoli - questo ci lascia rabbia e amarezza. Spero che la cura non sia quella di battere i denti e quindi fare esperienza e costruire sulle esperienze negative. Può essere una componente da migliorare in linea di massima, ma non ho appunti da fare alla mia squadra sotto questo punto di vista. Già la settimana scorsa avevamo posto l'accento sui pericoli che si sono ripetuti. Sulle prestazioni avremmo desiderato non tornare indietro e invece abbiamo fatto un passo indietro e questo ci lascia amarezza e direi anche rabbia, ma anche ai calciatori".

MODELLO BORUSSIA DORTMUND -
"E' lo stile a cui ci ispiriamo. Come avete avuto modo di vedere, abbiamo inserito molti giovani in rosa, abbiamo puntato molto anche sulla primavera. Ma servirà calma e tranquillità. Il nemico è sempre il solito, è il tempo che non ci dà la possibilità ma credo che molto sia stato fatto in questi due anni. Sono mancati i risultati ma il modello al quale occorre tendere è quello, ora io vorrei ricordare che nel 2006 il Borussia Dortmund era fallita in pratica, si sono dati una svolta nel 2008 scegliendo questo allenatore che era un emerito sconosciuto e hanno cominciato a vincere nel 2011 e sono passati da un passivo esagerato a un attivo di 200 milioni circa attuali, con una media spettatori di oltre 80000 presenze tutto l'anno. Hanno avuto la bravura e la pazienza di aspettare e non stiamo parlando di una piazza non esigente, significa che è una piazza che esige, che ora si divertte e raccoglie anche. E' un bel modello e auguro alla Roma di riuscire nel tempo a ottenrere gli stessi risultati".




Commenta con Facebook