• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, la societa' sul caso Boateng: "Noi contro il razzismo"

Juventus, la societa' sul caso Boateng: "Noi contro il razzismo"

I bianconeri hanno pubblicato un comunicato sul loro sito ufficiale


La nota della Juventus
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

22/04/2013 18:17

JUVENTUS COMUNICATO RAZZISMO MILAN / TORINO - Attraverso il suo sito ufficiale la Juventus ha preso posizione sul brutto episodio razzista di cui è stato vittima Kevin Prince Boateng nel prepartita del match di ieri sera. Di seguito il comunicato del club bianconero: "Juventus Football Club ricorda ai propri tifosi e ai media di essere impegnata in progetti dedicati all'integrazione e al contrasto di ogni forma di razzismo o discriminazione. La società ha infatti intrapreso un'intensa collaborazione con il centro Unesco di Torino, sotto il patrocinio dell'Unesco, per 'Un calcio al razzismo', giunto alla sua terza edizione e ha dato il via, da questa stagione, a 'Gioca con me'. Entrambi i progetti sono stati celebrati giovedì 21 marzo in occasione della 'Giornata Mondiale contro il razzismo'.

L'impegno del club, ribadito in ogni partita casalinga, non può essere messo in discussione da pochi comportamenti di singoli spettatori della partita o da gruppi di spettatori, molto enfatizzati dalla grande visibilità mediatica che il calcio offre. Tali comportamenti non rappresentano la posizione della società, dei suoi milioni di tifosi e neppure della stragrande maggioranza degli spettatori dello Juventus Stadium, che rappresenta un esempio unico a livello italiano. 

Questa precisazione non intende mettere in discussione in nessun modo le decisioni del giudice sportivo, anzi deve essere interpretata come auspicio perché i comportamenti più volte sanzionati allo Juventus Stadium siano sanzionati con pari attenzione e collaborazione dei club anche altrove".

 




Commenta con Facebook