• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > 'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Felipe Melo si esalta. Cout

'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Felipe Melo si esalta. Coutinho, flop di giornata

Tutti i voti degli ex giocatori del nostro campionato che hanno salutato l'Italia nelle ultime sessioni di mercato


Felipe Melo (Getty Images)
Hervé Sacchi

22/04/2013 13:04

ITALIANS VOTI PAGELLE ITALIANI ESTERO EX GIOCATORI SERIE A / ROMA - Assente nello scorso turno di campionato, Zlatan Ibrahimovic si rivede in tutta la sua grandezza. Gol e giocate importanti arricchiscono la partita vinta 3-0 contro il Nizza, garantendo altri tre passi verso il titolo. Bene anche Thiago Silva, che rischia di andare a segno con un gol pazzesco, sfortunatamente per lui annullato. Ottiene la sufficienza anche Verratti, mentre Lavezzi continua a risentire di un periodo non positivo.
Chi sta benissimo, invece, è Felipe Melo. Senza Sneijder, lasciato in panchina da Terim, è il brasiliano ad avere le redini del centrocampo. Ispirato e attento, l'ex bianconero ha svolto le due fasi in maniera brillante. Prestazione più che buona anche per Mark van Bommel che partecipa con un gol alla vittoria del suo Psv. In rete, anche Pellé e Castaignos.

Dalle stelle alle stalle, è il brusco risveglio di Coutinho. Dopo essersi affermato come migliore dei suoi, per diverse settimane, il brasiliano non è mai entrato in partita nella gara pareggiata 2-2 contro il Chelsea.

Zlatan Ibrahimovic (Paris Saint-Germain): 7,5 - Prestazione da grande attaccante, contro il Nizza. Entra nelle azioni di tutti e tre i gol, segnando il secondo su calcio di rigore. Si impegna, mostrandosi ben disposto a supportare i compagni di reparto.

Thiago Silva (Paris Saint-Germain): 6,5 - A capo di una difesa, bombardata di cross, lui fa la solita bella figura. Dopo aver spezzato diverse occasioni avversarie nel primo tempo, si permette qualche avanzata in avanti nella ripresa. Incredibile il gol - tiro da posizione defilata sulla linea di fondo - che gli viene annullato. La decisione, tuttavia, è corretta in quanto il pallone aveva oltrepassato interamente la linea di fondo campo.

Marco Verratti (Paris Saint-Germain): 6 - Molto impegnato nei compiti di interdizione, non commette i soliti errori che Ancelotti, ciclicamente, gli segnala. Cerca spesso la verticalizzazione, ma non sempre è fortunato.

Ezequiel Lavezzi (Paris Saint Germain): 5,5 - Sembra un giocatore diverso dalle ultime partite. Tale sensazione dura, tuttavia, pochi minuti. Nel corso dell'intera gara non cambia marcia, dimostrando che gli serve ritrovare serenità e magari anche il gol.
 
Gaston Ramirez (Southampton): 5 - Viene inserito nel secondo tempo per sbloccare la gara contro lo Swansea ma si rivela insensibile a tale ruolo.
 
Matija Nastasic
(Man. City): 6 - Nonostante i tre gol subiti dal suo Manchester City, l'ex difensore viola ha ben figurato, specie nel confronto diretto con Adebayor. Quando il togolese ha lasciato il campo per Defoe, la partita è cambiata e anche Nastasic ha accusato il colpo.

Maicon (Man. City) - Non convocato.

Julio Cesar (Qpr) - In panchina.

Fabio Borini (Liverpool): - Infortunato.

Philippe Coutinho (Liverpool) 4,5 - Nelle ultime settimane lo abbiamo incensato, giustamente. Nel momento in cui ti aspetti una prova di forza, contro un avversario come il Chelsea, il brasiliano si addormenta. Dopo qualche scintilla iniziale, lascia in fretta lo spazio al buio più totale. Coutinho non trova una posizione in cui rendersi pericoloso. Rodgers lo capisce e lo toglie nell'intervallo.

Urby Emanuelson (Fulham): 6,5 - Creativo e ambizioso. Insomma, diverso. L'olandese, che vuole ancora giocarsi le sue chance al Milan, ha finalmente mostrato grande applicazione, impensierendo a ripetizione la difesa dell'Arsenal. Il Fulham esce sconfitto dal confronto con i 'Gunners'. Resta, tuttavia, la soddisfazione per aver finalmente scoperto cosa è in grado di dare Emanuelson in questo finale di stagione, nella speranza che non sia solo un fuoco di paglia.

Milos Krasic (Fenerbahce): 5,5 - Viene inserito nel secondo tempo per correggere l'andamento della gara. Il suo impatto è tuttavia flebile.

Reto Ziegler (Fenerbahce): 5 - Altra partita toppata, l'ennesima di una stagione a dir poco travagliata.

Wesley Sneijder (Galatasaray) - In panchina.

Felipe Melo (Galatasaray): 7,5 - La miglior partita della stagione in termini di quantità e qualità. Centro del mondo nella zona mediana, riesce abilmente a fungere da interditore e suggeritore. Uomo in più in questo finale di stagione.

Graziano Pellé (Feyenoord): 6 - Ancora in gol, ancora su rigore. Per il resto, non una partita eccezionale. L'importante è che la sua squadra abbia vinto (2-0) contro il Vitesse, mettendo nuovamente la freccia sui giallo-neri di Arnhem.

Luc Castaignos (Twente): 6 - Non disputa una grande partita. Suo, tuttavia, il merito di timbrare il gol del pari (2-2) contro il Venlo.

Mark van Bommel
(PSV Eindhoven): 7 - Secondo gol in tre partite, il quinto stagionale per l'ex Milan, il quale apre le marcature nel match che ridona un filo di speranza al Psv. Il 3-1 contro l'AZ riavvicina l'Ajax, uscito solo con un pari dal confronto con l'Heerenveen. A tre giornate dalla fine del campionato, i 'lancieri' di Amsterdam restano in testa con un vantaggio di quattro punti e un calendario, comunque, abbordabile.

Gennaro Gattuso (Sion) 6 - Nella prima parte di gara, tenta alcune sortite offensive senza fortuna. Tiene bene il campo per i 69 minuti che si concede, prima di sostituirsi con Basha e seguire le ultime fasi di gioco dalla panchina. Esce con uno 0-0, quarto pareggio in cinque partite.

Jose Angel (Real Sociedad) - In panchina.

Samuele Longo (Espanyol) - Non convocato.

Dorlan Pabon (Real Betis) 6,5 - Il suo Betis esce sconfitto dal Bernabeu ma lui si può consolare con una prova di personalità, in uno dei templi del calcio mondiale. Pericoloso, sia in velocità che sulle palle inattive, può uscire a testa alta dopo l'ennesima prestazione positiva.

Robert Acquafresca (Levante) 6 - Il gol che gli viene annullato al Camp Nou è un po' come un sogno che si interrompe sul più bello. Stessa dinamica per l'intera squadra che, a sei minuti dalla fine, stava inchiodando il Barcellona sullo 0-0. Il gol di Fabregas ha riportato tutti alla realtà. Per il resto, l'ex Bologna ha mostra grande volontà, generata quasi certamente dal contesto ambientale.

Fernando Tissone (Maiorca) - Non convocato.

Alexandre Pato (Corinthians) 6 - Gol facile facile per l'ex rossonero nel match del campionato paulista disputato contro l'Atletico Sorocaba. Il 'Timao' vince 2-0, dimostrando opportunismo, in una gara dove le occasioni da gol, contrariamente al solito, si contano sulle dita di una mano.
 
Lucio
(San Paolo) - Non convocato.

Clarence Seedorf
(Botafogo) - Squalificato.

Alessandro Nesta (Montreal Impact) - Prossimo incontro il 24 aprile contro i Toronto Fc.

Matteo Ferrari (Montreal Impact) - Prossimo incontro il 24 aprile contro i Toronto Fc.




Commenta con Facebook