• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-MILAN

Partita di sconcertante poverta'. Decisa, a favore dei bianconeri, da un rigore tanto netto quanto evitabile


La sterile lotta dello 'Juventus Stadium' (Getty Images)
Stefano Carnevali (Twitter: @stefano_kaiser)

21/04/2013 22:30

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-MILAN / TORINO - Raramente un 'big-match' ha offerto così pochi spunti tecnici e spettacolari. Il Milan fa molto possesso, ma ha poco dal suo tridente. In particolare è Robinho a risultare del tutto fuori partita, mentre Amelia regala un rigore del tutto evitabile. I rossoneri sono in difficoltà fisiche. Anche la Juve fa poco: si difende bene e resta ordinata e compatta. Bene tutto il pacchetto arretrato bianconero, poco brillantezza in avanti. Marchisio in appoggio alla punta sembra davvero sprecato. Pesanti i due cambi obbligati per i rossoneri nei primi 45'. Il pareggio sarebbe stato il deludente risultato più giusto.

 

JUVENTUS 

Buffon 6 - Ordinaria amministrazione per tutto il primo tempo. Solo qualche occasione dalla distanza. 

Barzagli 6,5 - Tiene la posizione senza scossoni e con grande personalità. 

Bonucci 6 - Cerca sempre di impostare palla al piede. In questo senso non ha vita facile, vista la grande pressione dei rossoneri. Meglio in marcatura, anche se nel finale di primo tempo si fa infilare abbastanza clamorosamente da Pazzini.

Chiellini 6,5 - Quando fronteggia Robinho se la cava sempre alla grandissima. Per tutto il primo tempo è il migliore dei suoi che rimedia anche alle - scarse - sbavature dei compagni di reparto.

Lichtsteiner 6 - Duella con El Shaarawy. E' un pareggio deludente. Dall'81' Padoin SV -.

Vidal 6,5 - In avvio è il più vivace dei suoi. Importanti i suoi inserimenti sul lato destro, a supporto di Lichtsteiner. Gioca un secondo tempo più tranquillo, in cui firma il rigore decisivo.

Pirlo 6 - Gode di grande libertà e ne approfitta. Forse si fa ingolosire un po' troppo e porta palla più del necessario.

Pogba 6 - Non è molto coinvolto. Ma tutte le sue giocate sono preziose ed è uno dei pochi a infiammare lo 'Juventus Stadium'. Secondo tempo al piccolo trotto.

Asamoah 6 - Resta sempre sulle sue. Colpevolmente, visto che Robinho non è certo uno spauracchio. Ha il guizzo che vale alla Juventus il rigore dell'1-0. Successivamente guadagna in coraggio e intraprendenza. Dal 92' Peluso SV -.

Marchisio 5 - In appoggio alla punta, fa quello che può. Ma non è un attaccante. Sprecato.

Vucinic 5 - Schierare il montenegrino come unica punta è sempre un azzardo: la sua classe non si discute. Ma concentrazione e cattiveria gli mancano spesso. In una partita così lenta, dove le difese non rischiano quasi nulla, la poca fame di Vucinic si nota ancora di più. Dal 90' Quagliarella SV -.

All: Conte 6 - Sono i bianconeri a comandare le operazioni, visto che sembrano avere più gamba del Milan. Lo schieramento decisamente prudente, però, non favorisce la manovra bianconera. La partita è bloccatissima. La svolta arriva dal dischetto, per gentile concessione di Amelia. Dopo è amministrazione piuttosto agevole. 

 

MILAN 

Abbiati 6,5 - Continua con il grande finale di stagione. Miracolo vero sulla punizione deviata di Pirlo. Poi però si fa male. Dal 15' Amelia 4,5 - Mai impegnato, regala un rigore assolutamente evitabile.

Abate 5 - Gioca altissimo cercando di creare spazi a destra per Robinho. I compagni, però, non riescono quasi mai a innescarlo. Tentenna in occasione del rigore e gioca un secondo tempo davvero povero.

Zapata 6,5 - Buona prova. Atletico e tattico tiene sempre a bada il diretto avversario.

Mexes 6 - Tiene bene per tutto il primo tempo, si concede anche qualche discesa palla al piede.

Constant 6 - Prova onesta. Non spinge molto, ma è sempre preciso e ordinato. Nella ripresa aumenta un po' la spinta, ma non mette mai il cross giusto.

Montolivo 5,5 - Decentrato sulla destra, cerca di sfruttare lo spazio in più per dirigere le operazioni. L'atteggiamento delle due squadre, però, non gli consente di esaltare proprio nessuno. Non ha mai sbagliato tanti passaggi come stasera.

Ambrosini 6 - Schermo di protezione davanti alla difesa, viene spesso 'battezzatto' dagli avversari ma non riesce ad approfittare dei varchi concessi. Dal 46' Muntari 5 - Si piazza in mezzo infilando una serie di imprecisioni quasi infinita, quando è in possesso palla. Se non altro la sua presenza fisica è sempre rilevante.

Boateng 5,5 - Schierato come mezz'ala risulta nettamente più utile di quando gioca nel tridente. Se non altro perché la sua muscolarità in mediana è più importante. Certo, le grandi giocate della scorsa stagione restano un lontano ricordo. E anche la precisione è rivedibile. Avvio di ripresa soporifero, buon finale.

Robinho 4,5 - Continua l'inspiegabile tentativo di recupero del brasiliano, che sembra sempre più avere i connotati dell'ex rossonero. Assurdo il fallo di mano in avvio con cui regala una pericolosissima opportunità a Pirlo. Davvero un non fattore. Dal 71' Bojan 6 - Senza strafare risulta più intraprendente di Robinho. Viste le alternative, perché tenerlo sempre fuori? Aiuta un po' a scuotere la squadra.

Pazzini 5 - E' spesso circondato dagli avversari ma fa pochissimo per rendersi utile. In particolare impressiona la scarsa mobilità che mette in mostra per tutto il primo tempo. Male anche in fase di ripegamento: non cerca mai di infastidire Pirlo. Apporto davvero minimo alla causa rossonera.

El Shaarawy 5,5 - Continua il momento no. Non manca l'impegno. Ma guizzo e brillantezza assolutamente sì.

All: Allegri 5,5 - Il Milan odierno fa fatica. La spia della riserva è accesa da un po'. E per questa squadra la corsa è componente fondamentale. Il Milan fa molto possesso ma non riesce a cambiare ritmo, a creare vere occasioni. Il fatto di dover effettuare due sostituzioni in un tempo (entrambe per infortunio) non aiuta la gestione della partita. La partita non si smuove fino al rigore (il Milan imbriglia i bianconeri) ingenuo causato da Amelia. I rossoneri però non hanno la forza per rientrare in gara. Inspiegabile insistere su Robinho.

 

Arbitro: Banti 6,5 - I ritmi del primo tempo sono così bassi che per sbagliare qualcosa ci vorrebbe davvero un abbaglio colossale. Il rigore è netto. Piace un po' meno, nel secondo tempo, nelle 'piccole decisioni'.

 

JUVENTUS-MILAN 1-0

JUVENTUS (3-5-1-1): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichsteiner (81' Padoin), Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah (92' Peluso); Marchisio; Vucinic (90' Quagliarella). All: Conte.

MILAN (4-3-3): Abbiati (15' Amelia); Abate, Zapata, Mexes, Constant; Montolivo, Ambrosini (46' Muntari), Boateng; Robinho (71' Bojan), Pazzini, El Shaarawy. All: Allegri.

Arbitro: Banti

Marcatori: 57' Rig. Vidal (J)

Ammoniti: 56' Amelia, 67' Zapata, 71' Mexes (M)

Espulsi

Note:

 




Commenta con Facebook