• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Pescara, Andreazzoli: "Ecco cosa mi aspetto". E sulla Coppa Italia...

Roma-Pescara, Andreazzoli: "Ecco cosa mi aspetto". E sulla Coppa Italia...

L'allenatore giallorosso ha parlato alla vigilia del match


Andreazzoli (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

20/04/2013 13:49

ROMA PESCARA ANDREAZZOLI CONFERENZA / ROMA - Alla vigilia del match contro il Pescara Aurelio Andreazzoli ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa. Ecco le parole dell'allenatore della Roma: "Noi siamo felicissimi di aver raggiunto la finale di Coppa Italia. Daremo ai nostri tifosi la possibilità di vivere una giornata indimenticabile. Roma potrà dimostrare al mondo la sua civiltà. Ma ora dobbiamo concentrarci sul campionato, in particolare sul Pescara. Temo moltissimi gli abruzzesi. Il nostro futuro lo costriremo di volta in volta. abbiamo fatto un bel ritiro per trattamento e risultati".

DESTRO - "Il nostro mestiere ci chiede cautela, dobbiamo fare delle considerazione per valutarne l'utilizzo".

MODULO - "Fino ad oggi abbiamo fatto una ricerca di vari soluzioni, anche il mantenimento di ciò che sapeva fare bene questa squadra. Abbiamo raggiunto il giusto mix, abbiamo le idee più chiare. Le scelte sono state fatte per necessità a volte e altre per gli avversari. C'è il tentativo di avere un'idea che sia la nostra, tenendo conto però delle peculiarità degli avversari. Marquinho può giocare anche in un 4-3-3, come lo fece giocare Zeman a Catania e giocò molto bene, fu uno dei migliori in campo. Sempre rispetto a quello ceh tu vuoi chiedere al calciatore. Se metti Lamela sull'esterno non è che sia un terzino, lo metti perchè vuoi che sia una punta esterna".

CHAMPIONS - "La matematica dice se gli obiettivi sono raggiungibili o meno, siccome la matematica questo non lo dice, noi sfruttando le possibilità di domenica in domenica di incrementare la classifica è ovvio che tendiamo al massimo, come faranno le squadra davanti a noi. Se saremo bravi noi e anche fortunati, ben venga, però noi ci vogliamo arrivare senza fare nè tabelle nè pensieri, vogliamo guadagnare il massimo e lo facciamo con molta attenzione e con rabbia".

CONFERMA - "Se il trend odvesse essere questo e lo spero, noi saremo veramente soddisfatti di quello che abbiamo fatto, punto e basta. Mi aspetto di essere apprezzato per il lavoro che ho fatto e questo non ha nulla a che vedere con la conferma".

 

COPPA ITALIA - "La gara era stata programmata ad un certo orario, la domenica sera mi sembra, che secondo me è l'ideale per giocare a calcio alla fine di maggio. E anche per la città di Roma penso sia il massimo. Noi non abbiamo possibilità di scelta, ci sono le autorità competenti, noi ci atteniamo a quello che ci diranno di fare, se mi chiedi quello che preferirei, preferirei giocare di sera".




Commenta con Facebook