• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Mercato Milan, Galliani: "Dobbiamo creare i top player. Tra Thiago Silva e Ibrahimovic riprende

Mercato Milan, Galliani: "Dobbiamo creare i top player. Tra Thiago Silva e Ibrahimovic riprenderei..."

L'amministratore delegato a 360 gradi sul momento rossonero


Adriano Galliani (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

19/04/2013 15:11

MERCATO MILAN GALLIANI IBRAHIMOVIC THIAGO SILVA/ ROMA - In una lunga intervista rilasciata a 'La Gazzetta dello Sport', l'amministratore del Milan Adriano Galliani ha fatto il punto della situazione in casa rossonera, soffermandosi in particolare sul mercato e sull'imminente big-match contro la Juventus.

MERCATO - "Il Milan deve creare i top-player, non comprarli - ha spiegato Galliani - come abbiamo fatto a luglio 2012, quando abbiamo intrapreso una politica orientata verso i giovani. Se dovessimo fare acquisti, prenderemo un difensore. Chi farei tornare al Milan tra Ibrahimovic e Thiago Silva? Gli scudetti si vincono subendo pochi gol".

ALLEGRI, EL SHAARAWY E ROBINHO - "Non ho contattano nessuno, Allegri resterà con noi. Robinho? Voleva tornare solo al Santos, ha rifiutato tutte le offerte. E' un grande giocatore, valuteremo a fine stagione. El Shaarawy? Non c'è nessun caso, il ragazzo ha accettato di andare in panchina, lo ha fatto anche Van Basten".

JUVENTUS - "Da ventiquattro giornate abbiamo gli stessi punti della Juvenus e non siamo inferiori a loro. Nelle ultime cinque stagioni siamo la squadra che ha fatto più punti: ci fosse un ranking come in Uefa, saremmo primi".

CHAMPIONS LEAGUE - "Sono dello stesso avviso di Conte, passeranno diversi anni prima che una squadra italiana riuscirà a vincere la Champions League. E' dura competere con Barcellona e Bayern Monaco. Di errori ne sono stati fatti tanti, ci sarà un motivo se solo la Juventus è riuscita a costruire uno stadio di proprietà".

 




Commenta con Facebook