• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Bonucci avverte il Milan: "Vogliamo vendicare la sconfitta dell'andata"

Juventus, Bonucci avverte il Milan: "Vogliamo vendicare la sconfitta dell'andata"

Il difensore bianconero ha fatto il punto della stagione attuale della societa' torinese


Leonardo Bonucci (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

19/04/2013 09:10

JUVENTUS BONUCCI SCUDETTO CHAMPIONS LEAGUE COPPA ITALIA / ROMA - Leonardo Bonucci, difensore della Juventus, ha parlato ai microfoni di 'Sky' dell'attuale stagione bianconera:

SCUDETTO - "Preferisco dare un giudizio al nostro campionato a fine stagione, dopo che avremo centrato l'obiettivo. Adesso dobbiamo stare lì sul pezzo finchè la matematica non ci dà la certezza di essere nuovamente campioni d'Italia".

MILAN - "Incontriamo un avversario in forma, lo dimostrano i risultati del 2013. Questo, sicuramente, ci deve dare ancora di più la carica, oltre al pensiero della sconfitta dell'andata. Vogliamo rifarci e mettere un altro mattoncino per andare a vincere lo Scudetto. A Milano ci mancò voglia di correre e umiltà. Da lì abbiamo cominciato un percorso di crescita che ci ha portato a una costanza di risultati. Balotelli? E' un grandissimo giocatore, ha ancora dei margini di miglioramento notevoli ma è già tra i migliori attaccanti al mondo. Contro di lui ci deve essere sempre massima attenzione, così come contro Pazzini, El Shaarawy, Niang e tutti gli attaccanti del Milan".

CHAMPIONS LEAGUE - "Abbiamo acquisito tanta esperienza, che ci servirà per il prossimo anno. L'eliminazione è stata metabolizzata, abbiamo imparato tante cose. Sappiamo che per arrivare a competere con le grandi squadre ci manca ancora qualcosina, però si può arrivare a quel livello attraverso lavoro, sacrificio e sudore. E' questo il nostro segreto".

COPPA ITALIA - "Siamo stati sfortunati. Se avessimo segnato al 96' adesso saremo qua a parlare di un'altra finale, però noi siamo la Juve e siamo costretti a vincere sempre".




Commenta con Facebook