• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Roma, Juan Jesus: "Batteremo i giallorossi e conquisteremo la finale"

Inter-Roma, Juan Jesus: "Batteremo i giallorossi e conquisteremo la finale"

Il difensore toglierebbe Marquinhos ad Andreazzoli: "E' giovane, ma fortissimo tecnicamente e molto veloce"



17/04/2013 08:27

INTER-ROMA, JUAN JESUS SU COPPA ITALIA, CAMPIONATO, MOMENTO INTER / MILANO - Intervistato da 'La Gazzetta dello Sport', dopo aver parlato di mercato, Juan Jesus ha parlato del momento dell'Inter e della semifinale di Coppa Italia di stasera contro la Roma.

MOMENTO INTER - "E' un momento molto brutto. Quando siamo stati al completo eravamo da scudetto, poi sono iniziati infortuni pesanti e ci siamo un po' persi. Non vedo l'ora che l'aria cambi. Io per primo devo dare di più".

FINE STAGIONE - "Dobbiamo dare tutto per andare in Champions finché la matematica non ci condanna. Però è sicuramente difficile mantenere gli stimoli al top quando la meta si allontana gara dopo gara".

ARBITRI - "Capita a tutti di sbagliare, ma sullo 0-0 quel rigore inventato per il Cagliari ha pesato parecchio. Anche perché in questo momento fatichiamo a reagire dopo un episodio contrario".

TIFOSI E COPPA ITALIA - "Il nostro è un pubblico fantastico, abituato da sempre a stare ai vertici. Quindi ci sta che se le cose non vanno bene arrivino i fischi. Io me ne frego, ma alcuni compagni no. Nei momenti più difficili questo gruppo ha sempre reagito. Basti pensare alla gara contro il Tottenham. Dopo il Bologna, tutti ci davano per morti. Invece abbiamo sfiorato l'impresa. E trascinato il pubblico. Ora abbiamo una grande rabbia dentro. Batteremo la Roma e ci qualificheremo per la finale di Coppa Italia. Inutile fare calcoli. Dovremo giocare con rabbia dal primo pallone. E' così che si costruiscono le imprese".

ROMA - "E' arrivato il momento di batterli. Anche se loro sono in forma e là davanti hanno mille soluzioni per fare gol. Ci sono Destro, Totti, un mostro che ha gli occhi anche di dietro e non va lasciato mai solo. E poi c'è Lamela. Col Torino ha fatto un gran gol, ma i duelli personali li ho vinti io. E se saprò limitarlo ancora saremo a buon punto".

CHI TOGLIREBBE AI GIALLOROSSI? - "Lamela lo voglio in campo, quindi dico Marquinhos. E' giovane, ma fortissimo tecnicamente e molto veloce".

S.C.




Commenta con Facebook