• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > VIDEO - IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA: Maloney e McManaman, l'oro del Wigan

VIDEO - IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA: Maloney e McManaman, l'oro del Wigan

L nostra rubrica dedicata, eccezionalmente, a due protagonisti del calcio europeo


McManaman e Maloney (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

16/04/2013 15:19

CALCIO GIOCATORE DELLA SETTIMANA WIGAN FA CUP MCMANAMAN MALONEY / ROMA - La nostra rubrica dedicata ai protagonisti del weekend di calcio internazionale si sofferma sull'impresa del Wigan di Roberto Martinez, capace di arrivare per la prima volta in finale di FA Cup, dove fronteggerà il Manchester City di Roberto Mancini. Protagonisti di questo exploit nella semifinale con il Millwall, sono stati Shaun Maloney e Callum McManaman.

Il Wigan è un club relativamente giovane se paragonato agli standard inglesi. La sua fondazione risale infatti al 1932 e da allora questa squadra dell'omonima città nella contea di Greater Manchester, ha avuto poche gioie, arrivando a conquistare una serie di campionati inferiori ed imponendosi due volte nel Football League Trophy, la coppa dedicata alla terza ed alla quarta divisione del calcio britannico. Da qualche anno i 'Latics' (questo il loro soprannome) sono guidati da Roberto Martinez, un manager spagnolo di grande talento che ha firmato il suo capolavoro nella FA Cup di quest'anno. Il Wigan infatti ha eliminato il Bournemouth, il Macclesfield Town, l'Huddersfield Town, il quotatissimo Everton ed il Blackburn arrivando alla semifinale con il Millwall. La gara si è giocata nello stadio di 'Wembley' ed i 'Latics' si sono imposti con un perentorio 2-0 firmato da Shaun Maloney e da Callum McManaman. La prima rete è arrivata al minuto 25 ed è stata il frutto di una bella azione personale sulla destra di Arouna Koné molto bravo a servire Maloney libero davanti al portiere irlandese David Forde. La partita è stata chiusa al 78' da McManaman servito splendidamente da Jordi Gomez.

Le due firme, quelle di Maloney e McManaman, sono il simbolo di ciò che è il Wigan. Un squadra eterogenea composta da veterani e da giovani promesse che fa del gruppo la sua arma migliore. Shaun Maloney è senza dubbio uno dei migliori rappresentanti dei veterani. Scozzese ma nato in Malesia, 30 anni compiuti lo scorso 26 gennaio, ha passato quasi tutta la sua carriera nel Celtic di Glasgow con cui ha debuttato a 18 anni nel 2001. Con il club biancoverde ha collezionato 201 presenze e 51 reti vincendo 4 campionati, 4 coppe nazionali e 2 coppe di Lega arrivando anche a giocare (perdendo) la finale di Coppa Uefa del 2003 contro il Porto di Josè Mourinho. In mezzo a tutto questo una fugace apparizione con la maglia dell'Aston Villa e dal 2011 il Wigan, con cui ora sta toccando il punto più alto della sua 'seconda giovinezza'. Maloney era considerato uno dei migliori prospetti scozzesi ed ha accumulato 27 presenze ed un gol con la nazionale del suo paese. Un talento che aveva tutto per sfondare e che invece ha deluso le aspettative, accontentandosi di una carriera senza infamia nè lode, ma che ora sta vivendo un apice forse insperato. 

Callum McManaman è invece l'esempio della linea verde che Roberto Martinez sta promuovendo per completare al meglio il proprio organico. Inglese classe 1991, 22 anni ancora da compiere ed un ruolo da attaccante esterno di qualità e quantità. McManaman è cresciuto nel settore giovanile dell'Everton dove è rimasto fino a 16 anni prima di passare al Wigan dove tra il 2007 ed il 2009 ha giocato nella squadra giovanile. Nel 2011/2012 ha militato nel Blackpool in prestito prima di tornare alla base dove si è trasformato in vero e proprio bomber di Coppa, collezionando 9 presenze condite da 4 reti tra FA Cup e Capital One Cup. Il giovane McManaman ha anche preso parte con la maglia dell'Inghilterra al mondiale under-20 del 2011 tenutosi in Colombia e terminato agli ottavi di finale contro la Nigeria

Inutile sottolineare quanto sia importante per entrambi, ma anche per tutta la rosa del Wigan, la finale di FA Cup raggiunta, che vedrà la squadra di Martinez affrontare il fortissimo Manchester City. Tuttavia i 'Latics' hanno già vinto con la partecipazione, che garantirà loro la prima qualificazione in Europa League della propria storia. Maloney e McManaman sono stati tra gli artefici principali di questa cavalcata per ora trionfale, rappresentando al meglio una realtà affascinante e provinciale capace di imporsi in un calcio sempre più spietato e sempre meno romantico.

 




Commenta con Facebook