• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Serie A, corsa al terzo posto: il punto su tutte le candidate

Serie A, corsa al terzo posto: il punto su tutte le candidate

Il Milan e' in vantaggio ma la Fiorentina non demorde. La Lazio, tuttavia, ha il calendario migliore


Il pallone della Champions League (Getty Images)
Hervé Sacchi

16/04/2013 13:22

SERIE A TERZO POSTO MILAN FIORENTINA ROMA INTER LAZIO / ROMA - Sei giornate alle fine e cinque squadre che lottano per un posto nell'Europa che conta. Ovvero in quella Champions League che vanta introiti ben più ricchi di quelli certificati dalla sorella minore, l'Europa League. L'ultimo sforzo è, dunque, inevitabile per tentare di strappare l'ultimo treno che porta direttamente tra le 32 big, o almeno ai preliminari della stessa manifestazione. Il Napoli sembra essersi assicurato il suo posto, legittimato dal pareggio del 'Meazza' che tiene a distanza il Milan di ben quattro punti. I rossoneri, terzi, hanno lo stesso vantaggio nei confronti della Fiorentina ma un calendario che, rivali alla mano, potrebbe riservare qualche grattacapo di troppo. Lazio e Roma non demordono, mentre solo un eventuale miracolo potrebbe rimettere in corsa anche l'Inter. Ma scopriamo qualcosa di più sulle singole squadre.

MILAN (59 punti) - Per chi vuol vedere il bicchiere mezzo pieno, i pareggi contro Fiorentina e Napoli hanno permesso di mantenere alla portata il posto Champions. I critici, tuttavia, possono rimuginare sull'occasione persa a Firenze. Errori arbitrali e mancanza di attenzione non solo hanno portato a un pareggio che sta stretto, ma lo 'spreco' del 'Franchi' è stata una sorta di brutta nuvola nera che ha invaso quel cielo, fino alla vigilia, sereno. La squalifica di Balotelli e il 'caso', quasi del tutto insabbiato, El Shaarawy non sono esattamente l'auspicabile preludio alla settimana che precede il delicato incontro con la Juventus. Contro i bianconeri, una vittoria sarebbe sacrosanta per allontanare fantasmi e spauracchi.

FIORENTINA (55 punti) - La squadra di Montella è più viva che mai. Passato il periodo di scarsa condizione, la corazzata viola ha dimostrato di tenere testa al Milan e di poter insidiare fino alla fine i rivali rossoneri, nella corsa al terzo posto. Pur senza Jovetic, i toscani hanno saputo far di necessità virtù. Di fronte, ci sono due partite difficili ma non insormontabili contro Torino (in casa) e Sampdoria (a 'Marassi'). Entrambe le formazioni necessitano di quei tre punti che potrebbero toglierli definitivamente dalla zona calda. Il calendario della Fiorentina rimane, tuttavia, piuttosto insidioso. Al match contro la Roma (quart'ultima giornata), seguiranno Siena e Palermo, coinvolte nella lotta salvezza. Il Pescara, all'ultima, rimarrà una formalità, con la squadra abruzzese che sembra già destinata alla cadetteria.

LAZIO (51 punti) - L'impegno in Europa League è cessato. Ma l'Europa, inteso come posto Uefa nella prossima stagione, rimane l'obiettivo primario. Nel 'day after' della partita persa contro la Juventus, il bilancio è piuttosto magro. Il distacco dal terzo posto è, ora, di otto punti. Eccezion fatta per Udinese (nel prossimo turno) e Inter, i biancocelesti hanno un calendario abbordabile, contro squadre che potrebbero non aver più nulla da chiedere al campionato. Dal punto di vista della condizione fisica, la formazione di Petkovic ha sicuramente pagato il doppio impegno. Se Mauri e Klose sapranno ritrovare la piena forma, la Lazio può continuare ad essere temuta dalle altre pretendenti.

ROMA (51 punti) - La cura Andreazzoli sta dando i suoi frutti. Anche a Torino, la Roma ha saputo trovare tre punti importantissimi per rimanere sulla scia del posto Europa, traguardo quasi insperato settimane addietro. Il doppio turno casalingo contro Pescara e Siena deve essere sfruttato a dovere, per mantenere l'attuale posizione e, magari, attendersi qualche passo falso da chi è meglio piazzato. L'obiettivo è quello di fare più punti possibili ora e ritrovarsi 'al sole' prima delle ultime due partite contro Milan e Napoli.

INTER (50 punti) - Il divario con il Milan appare impossibile da colmare. Risultati e infortuni non alimentano certo la fiammella di speranza che, giornata dopo giornata, si sta affievolendo. Esclusion fatta per il Parma nel prossimo turno, la formazione di Stramaccioni non può certo dire che il suo calendario sia in discesa. Ad un Palermo, piuttosto in forma, seguiranno i match delicati contro Napoli e Lazio. Tali gare rischiano di essere decisive, anche solo per l'eventuale posto in Europa League. In questo senso, sarebbe quasi indispensabile centrare la finale di Coppa Italia per aver un paracadute in caso di mancato raggiungimento del quinto posto in campionato.




Commenta con Facebook