• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Mercato Juventus, Tardelli consiglia: "Verratti o Modric e Sanchez"

Mercato Juventus, Tardelli consiglia: "Verratti o Modric e Sanchez"

Il campione del mondo '82 parla del quarto di finale perso contro il Bayern: "I tedeschi hanno una storia superiore"



12/04/2013 09:05

MERCATO JUVENTUS TARDELLI SU CHAMPIONS SERIE A CONTE E MERCATO / MILANO - In un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport', Marco Tardelli ha parlato della Juventus, del campionato, della Champions League e degli obiettivi di mercato.

GERMANIA-ITALIA DIVERSO DA BAYERN-JUVENTUS - "Non c'è motivo per cui la Germania con noi perda sempre. Ci soffrono, nei momenti importanti siamo più bravi, ma questo succede con la Nazionale. Non con i club. E poi l'Italia di Prandelli, oggi, non rappresenta il campionato: è molto meglio. E il Bayern ha una storia superiore alla Juve, diventata grande in Europa solo dai tempi di Trap e dopo con Lippi. Il Bayern già c'era".

SERIE A - "Il livello internazionale non è quello italiano. Il nostro campionato è povero rispetto a Inghilterra, Spagna e Germania. Si vede come soffriamo i ritmi più alti. E se mancano i fuoriclasse che abbiamo...Cioè? Pirlo non è stato il solito, anche se non può risolvere sempre tutto lui. Buffon non è andato bene all'andata, anche se poi si è riscattato. Marchisio era giù. Da Vucinic ci si aspettava di più. La verità? Questa Juve per l'Italia va bene. Benissimo. Ma se vuole l'Europa deve cambiare".

COME CAMBIARE? - "Uno: fare come il Borussia Dortmund. Investire sui giovani e aspettare 4-5 anni prima di vincere. Due: spendere sul mercato come le inglesi. E non è detto che si vinca subito. Oltretutto, non è che la Juve abbia speso proprio poco negli ultimi anni. Qualche volta magari ha speso sbagliando".

CONTE INSODDISFATTO DEL MERCATO - "Credo che Anelka non lo volesse, ma da quel che so non voleva neanche Pirlo. Sta ripagando alla grande la Juve con il suo lavoro vincente: se fosse davvero scontento sarebbe un problema. Dirigenti e tecnico devono camminare assieme. Mandzukic? Non so se sia adatto a Guardiola, ma uno così lo prenderei oggi stesso alla Juve. Ha segnato anche all'Irlanda: un grande. Difende, pressa, si muove benissimo malgrado il fisico. In caso dal Bayern prenderei anche Mario Gomez o Pizarro. Hanno tre attaccanti di gran valore. So che qualcuno tiene il muso, ma le soluzioni aumentano".

LLORENTE - "Conte lo voleva. Non è distantissimo da Mandzukic, più tecnico ma meno rapido. Il problema è che in Italia è difficile fare mercato se solo 3 vanno in Champions. I campioni vanno dove sono le coppe".

COSA SERVE? - "Dovrebbe spendere subito per un vice Pirlo: Verratti sarebbe una gran scelta, oppure Modric che supera l'uomo, imposta, ha qualità. Poi un grande attaccante: non mi spiacerebbe Sanchez. Quindi serve uno stopper, perché Chiellini ogni tanto s'infortuna. E, se vuoi continuare col 3-5-2, potenziare le fasce con gente d'attacco. Da Alves a Marcelo, da Coentrao ad Alaba, le grandi schierano esterni offensivi".




Commenta con Facebook