• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Eliseu su Borussia Dortmund-Malaga

Eliseu su Borussia Dortmund-Malaga

L'esterno del club spagnolo in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it, torna sulla discussa eliminazione con i tedeschi


Eliseu (Getty Images)
Giorgio Elia

10/04/2013 16:30

ESCLUSIVO CHAMPIONS LEAGUE ELISEU BORUSSIA DORTMUND MALAGA / ROMA - "Quella di ieri è stata una sensazione veramente brutta. Al termine nella partita nello spogliatoio eravamo tutti in silenzio, come se fossimo appena venuti fuori da un funerale. Abbiamo avuto una sensazione di impotenza, vedendo precluso un traguardo cosi importante per la squadra come la semifinale di Champions". Non riesce a darsi pace il centrocampista del Malaga Eliseu, intervistato in esclusiva da Calciomercato.it,  il giorno dopo della rocambolesca e ricca di polemiche eliminazione subita dal club spagnolo ad opera del Borussia Dortmund.

GOL ELISEU - "Il Borussia sottolinea il mio gol in fuorigioco? Io venivo a gran velocità da dietro in area di rigore, - spiega Eliseu a Calciomercato.it - cercando di non andare oltre con il corpo per non cadere in offside. Quando ho ricevuto il pallone dal mio compagno ho solo pensato a spedire la sfera in rete, facendo attenzione alla bandierina del collaboratore solo dopo la mia conclusione. Gli episodi non sono comunque paragonabili, considerato che in occasione della rete che ci ha condannati all'eliminazione non era soltanto uno il giocatore dei tedeschi in posizione regolare e la situazione di gioco era abbastanza evidente".

OBIETTIVI FUTURI - Il portoghese prosegue poi analizzando anche possibili temi futuri: "E' chiaro che l'amarezza è grande considerato il fatto che non sarà facile poter ripetere quanto fatto in questa stagione. Il Malaga esce a testa alta dalla competizione, ma il futuro del club è tutto da decifrare vista anche la sanzione della Uefa (Malaga vittima del fair play finanziario, ndc). Tornare in Italia? Ho sempre detto che un giorno mi piacerebbe farlo, vediamo cosa dirà il mio futuro".

LA VITTORIA FINALE - Ultima considerazione dell'ex esterno della Lazio relativa al match della Juve con il Bayern e alla possibile vincitrice della 'Coppa dalle grandi orecchie': "La Juventus è attesa da un impegno sicuramente molto difficile, ma la squadra di Conte è attrezzata e può sperare nell'impresa. Sinceramente provo una certa simpatia per i bianconeri e spero possano passare il turno. Vittoria finale? Penso che Real e Barcellona rimangano le favorite".




Commenta con Facebook