• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Bayern Monaco, Conte: "Serve fortuna dopo il gol in fuorigioco". Poi attacca i me

Juventus-Bayern Monaco, Conte: "Serve fortuna dopo il gol in fuorigioco". Poi attacca i media

L'allenatore bianconero rifinisce la preparazione della partita di ritorno degli ottavi di Champions League


Antonio Conte (Getty Images)
Matteo Torre (Twitter: @torrelocchetta)

09/04/2013 18:21

JUVENTUS BAYERN CONFERENZA CONTE / TORINO - Si fa sempre più febbrile l'attesa per Juventus-Bayern Monaco, ritorno degli ottavi di finale di Champions League. In Germania finì 2-0 per i bavaresi, e i bianconeri sono chiamati alla grande rimonta. Il tecnico Antonio Conte è intervenuto nella conferenza stampa della vigilia.

UMORE E CONSAPEVOLEZZA - "L'umore è quello giusto: è un umore buono, accompagnato dal fatto che abbiamo vinto in campionato, ribadendo la testa della classifica. Adesso affrontiamo il ritorno dei quarti contro una squadra che ha già dimostrato tutta la sua forza all'andata. Da parte nostra c'è voglia, c'è gioia, c'è serenità nell'affrontare questa parte, unite alla consapevolezza di dover giocare diversamente rispetto che all'andata".

GRATTACIELO BAYERN - "Ha confermato quanto sapevamo: il Bayern ha grandi qualità e gioca un calcio fisicamente importante – ha proseguito Conte –. E' tra le favorite per vincere la Champions League. Ribadisco: in questi anni i bavaresi hanno lavorato per essere dove sono. Sono sempre stati protagonisti, con due finali nelle ultime tre edizioni. Hanno conseguito risultati di campo e anche a livello societario, mentre noi siamo al secondo anno del percorso col sottoscritto. Per tanti motivi abbiamo dovuto ricostruire quello che era stato distrutto: il divario è questo. Loro hanno lavorato tantissimo per anni, noi abbiamo appena iniziato. Se vogliamo trovare un grattacielo costruito, il grattacielo sarà quello del Bayern: siamo a un terzo dell'opera. Le distanze però non sono quelle che si sono viste all'andata".

GIOIA DA TIFOSI - "Ci deve essere grandissima gioia in noi e nel tifoso juventino, perché dopo tanto tempo torniamo a vivere partite di grandissimo livello: non dobbiamo mai dimenticare questo. Se qualcuno lo scorderà non ci saranno le giuste premesse".

HEYNCKES - L'allenatore bavarese ha speso importanti parole di elogio per la compagine bianconera: che possa essere un sintomo di paura? "Ringraziamo Heynckes per le belle parole – ha replicato Conte –. Mi auguro che domani, nel dopo-partita, lui possa dire 've l'avevo detto'..."

RIBERY - "All'andata abbiamo visto grande cattiveria agonistica dei tedeschi. E' la partita che dovremo fare noi domani, e ci auguriamo di essere più fortunati negli episodi: mi riferisco al secondo gol in fuorigioco e alla mancata espulsione di Ribery".

MEDIA... 'SMEMORATI' - "Oggi ho sentito dire in televisione che non si vedeva da tanti anni una Juventus così brutta. Ma da tanti anni quanti? E' un anno... la gente si dimentica che, almeno personalmente, è il secondo anno. Lavoriamo da diciotto mesi, questo fa capire come facilmente ci si dimentichi. Chi dice che vincere sia facile non ha mai vinto niente nella vita, non sa neanche da dove si cominci a farlo. Penso che a volte i media dimentichino volontariamente".

VUCINIC - "Può essere un attaccante da 20 gol e ci deve credere, perché ha grandi mezzi".

QUAGLIARELLA E ANELKA - "La partita di Fabio? Mi auguro che sia la serata di tutti i calciatori della Juventus, non di uno in particolare. Abbiamo bisogno della squadra, non del singolo, che difficilmente fa vincere se non c'è un collettivo che ne esalta le qualità. Nicolas non mi ha mai dato l'impressione di mollare, e mi auguro che non me la dia mai nessun giocatore".




Commenta con Facebook