• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLLINO DI NAPOLI-GENOA

PAGELLE E TABELLLINO DI NAPOLI-GENOA

Tutto ok per gli azzurri, che archiviano la pratica rossoblu e staccano il Milan. Genoani troppo rinunciatari


L'uomo partita Hamsik (Getty Images)
AntonioPapa (Twitter: @antoniopapapapa)

07/04/2013 22:46

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-GENOA / NAPOLI - Tutto secondo i piani per il Napoli, che porta a casa un risultato meno rotondo di quanto dica il campo, ma vince comunque senza soffrire. Al Genoa non basta un ottimo Frey, fra gli azzurri un Hamsik sontuoso e uno Dzemaili ancora una volta strepitoso. 



NAPOLI 


De Sanctis 6 - Un paio di respinte-saponetta che mettono i brividi, poi è ordinaria amministrazione.

Campagnaro 7 - Attimi di panico quando l'arbitro lo ammonisce per simulazione: sembrava volesse mangiarselo. Prestazione difensiva senza sbavature, è emblematico che sulla destra spinga più di Maggio.

Cannavaro 6,5 - Dirige bene una difesa che si regala forse qualche brivido più del dovuto.

Britos 5,5 - Probabilmente era ancora scioccato dal gol regalato al Torino. Una serie di disimpegni sballati, poi si dà una sistemata.

Maggio 6 - Se contro il Torino sembrava rinato, qui si assiste ad una leggera involuzione, pur senza grosse pecche. Diciamo che si attacca molto di più dall'altra parte.

Behrami 7 - La standing ovation che gli tributa il San Paolo quando esce dal campo lascia intendere quanto questo generosissimo centrocampista sia entrato nel cuore dei tifosi. Il motivo sta tutto in quel suo lottare su ogni pallone anche quando il risultato è acquisito. Probabilmente De Laurentiis doveva presentare lui con la maschera del leone.  (Dal 29' st Inler sv)

Dzemaili 7,5 - La tripletta di Torino aveva offuscato (in bene) una prestazione notevole al di là dei gol. Stavolta invece non è così. La segnatura è il sigillo a una partita giocata ad altissimi ritmi, senza perdere un pallone. La vera sorpresa di questo rush finale azzurro.

Armero 7 - Spinta costante e inesauribile sulla sinistra, va anche vicino al gol in un paio di occasioni. Un esterno così merita di giocare sempre. 

Hamsik 7,5 - Splendido l'assist a Dzemaili, che corona un contropiede praticamente perfetto. Magnifica la serpentina nel cuore dell'area genoana, che meritava sicuramente miglior sorte. Per chiudere la gran partita guadagna anche il rigore, che poi lascia generosamente a Cavani.

Pandev 7 - Ogni volta che va a bersaglio è un po' un evento da queste parti. Comunque stasera oltre al gol mette in mostra gran parte del suo repertorio, specialmente quei movimenti orizzontali che metterebbero in crisi qualunque difesa. (Dal 32' st Insigne sv)

Cavani 6,5 - Movimenti che mandano spesso in bambola il malcapitato Portanova, conclusioni a fil di palo che meriterebbero il gol. In fondo stasera manca solo quello. Il Matador è tornato, ma più che altro è tornato il Napoli. Ora resta da sfatare solo la maledizione dei rigori: l'ennesimo errore apre un preoccupante "vuoto di potere" dal dischetto.

All. Mazzarri 7 - Stasera l'imperativo era soltanto vincere, e il Napoli compie appieno la missione, dominando la partita per larghi tratti e concedendo giusto qualcosa in fase difensiva. Un aspetto, quest'ultimo, da registrare assolutamente in vista della partita dell'anno. 


GENOA 

Frey 7 - Gran parata su Cavani che si incunea da maestro ad inizio secondo tempo. Si ripete sul rigore e diventa uno dei protagonisti della serata. Altre due respinta da urlo nel finale, sempre sul Matador. Evidentemente ce l'aveva proprio con lui.

Granqvist 5 - Occupa la zona di campo che vede le devastanti scorribande di Hamsik. Non basta neanche Kucka a dargli una mano.

Portanova 5 - Serata da dimenticare per il napoletano 'nemico': prova a tappare falle dappertutto, ma spesso non ci riesce. Sarebbe tornato a casa col mal di testa anche senza la botta.

Moretti 5 - Spesso si ritrova a fare i conti con uno dei migliori Pandev visti quest'anno, e sono dolori. Sofferenza costante alleviata solo dal fischio finale.

Jankovic 6 - Fra i più positivi, lotta ad armi (quasi) pari con Armero. (Dal 14' st Olivera 5,5 - Non mette e non toglie nulla ad una partita già ampiamente compromessa).

Kucka 5 - In sofferenza contro un Hamsik scatenato, prima di uscire gli regala anche il fallo da rigore, anche se poi Cavani lo "grazia". (Dal 23' st Jorquera sv)

Matuzalem 5 - Baricentro basso di un centrocampo che crolla sotto le martellate di Dzemaili e Inler. Non certo un figurone per il brasiliano, ex di turno. 

Rigoni 5 - Dovrebbe dare un pizzico di creatività al centrocampo, ma finisce per perdersi tra le maglie avversarie.

Antonelli 5,5 - Benino in difesa, benino anche in appoggio alla sporadica manovra offensiva genoana. Fra i meno colpevoli di una sconfitta nettissima. 

Bertolacci 5 - A ridosso della punta ci si aspettava qualcosa in più. Spesso - passateci la battutaccia - è perfino più immobile lui del compagno di reparto. (Dal 6' st Vargas 5,5 - Per lui vale lo stesso discorso fatto con Olivera. Dovrebbe cambiare passo alla squadra e non lo fa. Ma forse era già troppo tardi).

Immobile 5,5 - A provarci ci prova, ma è assistito poco e male. Reclama un rigore nella ripresa, l'arbitro per tutta risposta lo ammonisce. Poteva fare di più, ma certo i compagni non gli hanno dato una gran mano.

All. Ballardini 5 - Non ci si aspetta che il Genoa faccia risultato in queste partite, certo però la squadra avrebbe potuto avere un atteggiamento meno rinunciatario. Il gol di Pandev è come la neve dietro la schiena, poi però i rossoblu fanno poco per rimontare. Il Palermo preme, non è questo l'atteggiamento giusto per salvarsi. 

Arbitro Banti 5,5 - Eccessiva la simulazione fischiata a Campagnaro: il rigore non c'è, ma il difensore inciampa e comunque non reclama il penalty. Alla fine il rigore lo fischia, e ci sta tutto. Per il resto partita tranquilla: le squadre sono gemellate e si vede. In termini di animosità sembra quasi di assistere ad un'amichevole.

NAPOLI GENOA 2-0

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami (31' st Inler), Dzemaili, Armero; Pandev (33' st Insigne), Hamsik (43' st El Kaddouri); Cavani. A disp.: Colombo, Rosati, Grava, Donadel, Rolando, Calaiò, El Kaddouri, Mesto, Zuniga, Gamberini.

Genoa (3-5-1-1): Frey; Granqvist, Portanova, Moretti; Jankovic (13' st Olivera), Kucka (23' st Jorquera), Matuzalem, Rigoni, Antonelli; Bertolacci (7' st Vargas); Immobile. A disp.: Donnarumma, Tzorvas, Borriello, Cassani, Tozser, Nadarevic, Floro Flores, Pisano.

Arbitro: Banti

Marcatori: 18' Pandev, 28' Dzemaili

Ammoniti: Campagnaro (N), Kucka, Immobile, Vargas (G)

 




Commenta con Facebook