• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Stefano Carobbi su Fiorentina-Milan

Stefano Carobbi su Fiorentina-Milan

L'ex difensore delle due squadre e' intervenuto in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Borja Valero e Ambrosini (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

06/04/2013 15:15

FIORENTINA-MILAN ESCLUSIVO CAROBBI / ROMA - Un 'lunch-match' da leccarsi i baffi. La Fiorentina ospiterà il Milan nella partitissima domenicale della 31a giornata del massimo torneo italiano. Uno scontro diretto chiave in ottica Champions, con la formazione di Montella attualmente distante sei lunghezze dal terzo posto occupato dalla corazzata rossonera. I viola cercheranno l'impresa confidando nella spinta del pubblico amico del 'Franchi', al cospetto di un 'Diavolo' ancora imbattutto e dal rendimento stratosferico in campionato nel 2013.

CROCEVIA - Alla Fiorentina servirà solo un risultato per riaprire i giochi, mentre l'undici di Allegri punta a non perdere terreno in classifica dal Napoli. Per analizzare l'atteso incrocio in terra toscana, la redazione di Calciomercato.it ha contattato in esclusiva Stefano Carobbi: "Sicuramente sarà una bella partita, molto equilibrata, tra due squadre che si temono - ha dichiarato l'ex difensore di Fiorentina e Milan ai nostri microfoni -. E' una gara decisiva per la corsa Champions: i viola dovranno assolutamente vincere se vorranno alimentare il sogno di conquistare un posto tra le prime tre della classe. I rossoneri potranno invece gestire la partita, Allegri tatticamente sarà molto accorto".

RENDIMENTO - Il Milan arriva alla sfida del 'Franchi' a vele spiegate, al contrario della squadra gigliata che sembra aver perso lo smalto della prima parte di campionato: "La Fiorentina ha dimostrato di saper reagire bene dopo delle prestazioni negative, se la giocherà alla pari - ha proseguito Carobbi a Calciomercato.it -. In questo 2013 il rendimento dei viola è calato rispetto al girone d'andata, però finora la stagione della Fiorentina è assolutamente soddisfacente, superiore alle previsioni di inizio campionato. Il Milan ha fatto una straordinaria rimonta, nel 2013 ha totalizzato più punti di tutti in Italia, sta facendo vedere delle grandi cose".

NON SOLO JO-JO - La squadra di casa probabilmente dovrà rinunciare al talento di Jovetic, presente nella lista dei convocati malgrado l'infortunio patito nella trasferta di Cagliari: "E' un valore aggiunto per questa Fiorentina, però Montella saprà trovare le contromisure giuste alla sua assenza. I viola puntano sul collettivo e, anche nelle altre occasioni in cui il montenegrino è stato fermo ai box, la squadra si è comportata bene - ha chiosatto Carobbi in esclusiva alla nostra redazione -. Toni e Ljajic possono creare dei problemi alla retroguardia milanista: i viola sfrutteranno i cross dal fondo per il centravanti, senza dimenticare i guizzi in area del giovane serbo. A centrocampo poi, se in giornata, Aquilani, Borja Valero e Pizarro potrebbero mettere in seria difficoltà i rossoneri".

PERICOLO CRESTA - El Shaarawy e Balotelli fanno davvero paura. Allegri confida nelle magie del tandem
d'attacco per espugnare il catino toscano: "Balotelli è pericolosissimo, ha cambiato il volto di questo Milan. Però credo che soprattutto El Shaarawy potrà dare molto fastidio alla difesa viola: ha voglia di riscatto, è da tante partite ormai che non va a segno - ha sottolineato Carobbi a Calciomercato.it -. E' una coppia d'attacco di grande talento, in ogni occasione possono fare la differenza con le loro giocate".

TOP-TRAINER - In tempi non sospetti il nome di Montella fu stato accostato alla panchina del Milan per il dopo Allegri: "E' un ottimo allenatore, sta facendo benissimo alla Fiorentina, in Serie A potrebbe allenare qualsiasi squadra. Io credo che resterà ancora a lungo a Firenze: la famiglia Della Valle vuole aprire un ciclo, punta a conquistare qualcosa di prestigioso nei prossimi anni - ha concluso Carobbi intervenendo in esclusiva ai nostri microfoni -. Difficilmente la proprietà si priverà facilmente di Montella".




Commenta con Facebook