• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI BAYERN MONACO-JUVENTUS

Alaba e Muller piegano la piu' brutta Juventus della stagione


Bayern Monaco-Juventus (Getty Images)
Valerio Pantone

02/04/2013 23:11

PAGELLE BAYERN MONACO JUVENTUS / MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Bayern Monaco si aggiudica l’andata dei quarti di finale di Champions League imponendosi per 2-0 contro la Juventus. La squadra di Conte paga l’errore iniziale di Buffon che costa il vantaggio di Alaba, non riuscendo quasi mai a creari pericoli alla porta avversaria. Nella ripresa i bavaresi trovano il meritato raddoppio con Muller, compiendo un passo importante verso la qualificazione alla semifinale. Oltre agli autori dei gol, nel Bayern spiccano le prestazioni super di Ribery, Schweinsteiger e Robben. Nella Juve, invece, male Marchisio e Pirlo, si salva soltanto Vidal.  

 

BAYERN MONACO

Neuer 6 – Praticamente inoperoso nel primo tempo, si fa trovare pronto sull’occasione nel finale di Vidal. 

Lahm 6,5 – Meno camaleontico rispetto ad altre circostanze, non fa comunque mai mancare il suo contributo in fase di spinta. 

Dante 7 – Attento e puntuale nell’anticipo, non concede praticamente nulla ai due attaccanti della Juventus.

Van Buyten 6,5 – Gioca di esperienza facendo leva soprattutto sulla sua forza fisica. 

Alaba 7 – Il suo coraggio in occasione del gol viene premiato dall’errore di Buffon. Partecipa spesso alla manovra offensiva, facendo spesso ripiegare in difesa Vidal. Senza dubbio, la rivelazione della serata.  

Schweinsteiger 7,5 – Nel primo tempo è il padrone assoluto del centrocampo. Da lui partono tutte le azioni più pericolose dei bavaresi: un pò quello che ci saremo aspettati da Andrea Pirlo. 

Luiz Gustavo 6,5 – Molto reattivo su ogni pallone vagante, sostituisce alla grande lo squalificato Javi Martinez. Garantisce tanta quantità abbinata ad una buona qualità.

Mueller 7,5 – Inizia largo a destra, ma con l’uscita di Kroos staziona nella zona di Pirlo annullando di fatto le geometrie del regista bianconero. Determinante il suo apporto anche in fase offensiva come dimostra il tap-in sottomisura del 2-0. 

Kroos s.v. – Ha il compito di seguire a uomo Pirlo ma dopo meno di un quarto d’ora è costretto a lasciare il campo per un problema muscolare. Dal 16’ Robben 7 – Entra subito in partita creando molta apprensione sulla corsia sinistra difensiva della Juventus. La spina nel fianco di qualche tempo fa.

Ribery 7,5 – Devastante nel primo tempo risulta spesso un vero e proprio spauracchio per la difesa juventina che non riesce a contenerlo. Nella ripresa conferma l’ottimo stato di forma con delle giocate d’alta scuola. Dal 92’ Shaqiri s.v.

Mandzukic 7 – Lavora molto in fase di non possesso aiutando i suoi compagni di squadra nel pressing sui portatori di palla avversari. Impreziosisce la sua ottima prestazione con l’assist per il raddoppio di Muller. Dal 90’ Gomez s.v.

All. Heynckes 7 – Il gol iniziale agevola i piani tattici del tecnico tedesco. Il Bayern gioca benissimo e soprattutto a ritmi vertiginosi: in attesa dell’arrivo di Guardiola, questa squadra conferma di partita in partita di poter già puntare al traguardo massimo.  

JUVENTUS

Buffon 5 – Pesa l’errore iniziale che regala il vantaggio ai bavaresi. Prova a riscattarsi poco dopo su un tiro ravvicinato di Robben e nel finale sul tentativo di Muller: da uno come lui però è lecito aspettarsi la prestazione perfetta.

Barzagli 5 – La prima partita no della stagione. In difficoltà sui movimenti di Mandzukic, si trovare spesso impreparato sulle scorribande incontenibili di Ribery che gli costano anche qualche errore di troppo in fase di impostazione.    

Bonucci 5,5 – Il meno insufficiente dei tre difensori centrali della Juve: sbriglia in qualche modo un paio di situazioni pericolose e, prima dell’intervallo, sfiora con un bel colpo di testa la rete del possibile pareggio. 

Chiellini 5,5 – Fa valere la sua forza fisica in alcuni duelli anche se in velocità si fa prendere spesso sorprendere dalla reattività dei padroni di casa. Migliora nella ripresa lottando con più caparbietà.

Licthsteiner 5,5 – Prova come può ad arginare un Ribery in serata di grazia. La sua generosità in fase propositiva non viene sfruttata a dovere dai centrocampisti centrali.

Vidal 6 – L’unico in grado di creare pericoli alla porta di Neuer, e soprattutto di contrastare a centrocampo il predominio dei bavaresi. La sua combattività gli costa però il cartellino giallo che gli impedirà di disputare la gara di ritorno.  

Pirlo 5 – Prima la marcatura a uomo di Kroos, poi il pressing asfisiante di Muller e Luis Gustavo, gli rendono la partita impossibile soprattutto nel primo tempo. 

Marchisio 4,5 – Evanescente per tutti i novanta minuti, perde quasi tutti i contrasti a centrocampo, risultando un giocatore completamente assente dal resto della manovra. Bocciato.

Peluso 5,5 – Parte con un buon piglio ma con l’ingresso in campo di Robben è costretto a restare bloccato nella metà campo difensiva. Dal 75’ Pogba 6 – Aiuta molto Pirlo in fase di contenimento: il tempo a disposizione per mettersi in mostra è però obiettivamente poco.  

Quagliarella 5,5 – Poco supportato dal resto della squadra, combina ben poco insieme a Matri, nonostante la velocità non eccelsa dei centrali bavaresi. Dal 65’ Giovinco 6 – Qualche scambio interessante con Vucinic e poco altro. La sua rapidità però potrebbe essere una buona carta da sfruttare nel match di ritorno.

Matri 5 – Non riesce quasi mai a far salire la squadra. Troppo statico al centro dell’attacco, costringe spesso i portatori di palla al lancio lungo. Dal 65’ Vucinic 6 – Sicuramente più mobile di Matri, si fa apprezzare per un paio di buone intuizioni nel finale di partita, ma si vede che non è al 100%.

All. Conte 5,5 – Di fronte ad un Bayern del genere sarebbe stato difficile per qualsiasi squadra. Qualche cambio ad inizio ripresa forse avrebbe sicuramente sortito qualche effetto, come hanno dimostrato gli ultimi dieci minuti dell’incontro. 

Arbitro Mark Clattenburg (ENG) 5,5 – Lascia giocare molto ricorrendo raramente all’interruzione del gioco. Al 37esimo minuto decide di non punire il contatto in area juventina tra Chiellini e Mandzukic: il replay non chiarisce a pieno l’episodio. Così come resta qualche dubbio sulla posizione di Mandzukic, in occasione del raddoppio del Bayern.

TABELLINO 

BAYERN MONACO-JUVENTUS 2-0

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Lahm, van Buyten, Dante, Alaba; Schweinsteiger, Luiz Gustavo; Müller, Kroos (dal 16’ Robben), Ribery; Mandzukic (dal 90’ Gomez). A disposizione: Starke, Boateng, Shaqiri, Tymoshchuk, Pizarro. Allenatore: Heynckes.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Bonucci, Barzagli, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Peluso (dal 75’ Pogba); Matri (dal 65’ Vucinic), Quagliarella (dal 65’ Giovinco). A disposizione: Storari, Padoin, Asamoah, Marrone. Allenatore: Conte.

Arbitro: Mark Clattenburg (ENG)

Marcatori: 1’ Alaba (B), 63’ Muller (B)

Ammoniti: 44’ Mandzukic (B), 54’ Chiellini (J), 67’ Vidal (J), 76’ Lichtsteiner (J), 81’ Luis Gustavo (B)




Commenta con Facebook