• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-NAPOLI

Dzemaili goleador a sorpresa, Cavani e' un robot, Britos e' da schiaffi. I voti della partita dell'anno


L'uomo partita, Dzemaili (Getty Images)
AntonioPapa (Twitter: @antoniopapapapa)

31/03/2013 00:04

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-NAPOLI / TORINO - Si chiude con i fuochi d'artificio il turno pasquale di campionato. Tre a cinque, dopo capovolgimenti di fronte inverosimili, dopo una partita che non ha mai lesinato emozioni. La sorpresa di Pasqua per il Napoli è Blerim Dzemaili, che si riscopre super-bomber e porta il pallone a casa. E Cavani è un cyborg. Ma l'errore di Britos è da schiaffi.

TORINO 

Gillet 6 - I missili di Dzemaili non li prenderebbe neanche l'Uomo Ragno, il rigore di Hamsik invece lo prende eccome. Anche se, a onor del vero, lo slovacco lo tira piuttosto centrale. Qualche responsabilità nel piazzare la barriera sul quarto gol azzurro.

D'Ambrosio 6,5 - Fresco come una rosa contro la sua squadra del cuore, si sovrappone spesso a Cerci trovando anche il cross dal fondo. Zuniga è annichilito e lui conferma che le voci di mercato sul suo conto sono più che giustificate. (Dal 10' st Masiello 6 - Battezza il suo ingresso in campo con un fallaccio su Maggio, poi si limita a presidiare la fascia di competenza).

Glik 5,5 - Una difesa che becca cinque gol qualche responsabilità deve pur averla. Eppure ne ha meno di quanto si pensi, visto che quasi tutti i gol avversari vengono da conclusioni perfette da fuori area.

Rodriguez 5 - In ritardissimo sullo scatto di Cavani, che poi si libra in volo e di testa inzucca il 5-3 che chiude di fatto la partita.

Darmian 5 - In costante difficoltà con Maggio, finché non lo stende e regala al Napoli un rigore che, se trasformato, poteva cambiare nuovamente la gara.

Gazzi 5 - Behrami e (soprattutto) Dzemaili sono scatenati, lui boccheggia e non riesce a trovare mai il bandolo della matassa. Il Torino la partita la perde in mezzo al campo.

Basha 5 - Come il compagno, con un pizzico di personalità in meno. Non funziona là in mezzo.

Vives 5 - Ago della bilancia tattico di Ventura, non entra molto in partita e si perde in un ruolo ibrido che non gli rende onore. (Dal 10' st Meggiorini 7 - Il guizzo vincente è quello del momentaneo vantaggio granata, quando sfrutta con freddezza il regalissimo di Britos. Un gol che meritava un finale migliore).

Cerci 5,5 - Parte con le marce più alte e questo forse lo penalizza, perché a un certo punto si eclissa dalla partita e non riesce più ad incidere. Di suo c'è il guizzo per il gol di Meggiorini, ma l'assist lo serve Britos. 

Barreto 6,5 - Erano due anni e mezzo che non la buttava dentro, logico che questo gol sia una liberazione. Ed è anche il giusto premio ad una partita fatta di tanto movimento e sacrificio. (Dal 21' st Jonathas 6,5 - In tempo per trasformare con freddezza il rigore del momentaneo pareggio. Prima che accada l'imponderabile).

Santana 5 - Un paio di scorribande, ma davvero poca roba.

All. Ventura 6 - Applausi per un allenatore che si è giocato la partita a viso aperto, provandoci fino alla fine e chiudendo con il proverbiale 4-2-4, sconfessato ad inizio gara. In questi match c'è sempre uno sconfitto ingiustamente.

NAPOLI

Rosati 5,5 - Un rinvio sballato, un paio di uscite maldestre, pur senza errori marchiani. E' in palese difficoltà, e si vede. Peccato per il rigore, che aveva intuito e che forse lo avrebbe sbloccato.

Gamberini 5,5 - Il passo del Gambero si vede anche stasera: con più di un'incertezza tiene sempre in pensiero i tifosi. Era partito benissimo in questa nuova avventura, ora si nota un'involuzione preoccupante, per lui e per tutta la difesa.

Cannavaro 5,5 - Sul gol di Barreto si getta insieme a tutta la squadra nel mischione da rugby che recapita un pallone docile docile sui piedi del brasiliano. Che batte a rete e realizza, nonostante il tentativo disperato del capitano.

Britos 4 - I nove milioni di euro spesi per rilevare il suo cartellino pesano come un macigno, sempre di più; figuriamoci quando rischia di strappare tre punti alla squadra con un errore da dilettante, e non è neanche il primo. Chissà se è abbastanza per capire che da quella parte serve un altro titolarissimo. (Dal 35' st Armero 7 - Entra e reclama subito un rigore, poi spinge come un forsennato e alla fine guadagna il bonus con lo splendido cross per il 3-5. Ma continua a fare panchina...)

Maggio 6,5 - Appare in netta ripresa, come dimostra anche il rigore procurato dopo una delle tante progressioni sulla destra. Come non si vedeva da tempo immemore. 

Behrami 7,5 - Gira voce che fosse acciaccato. Ditelo a lui, che recupera una quantità di palloni indescrivibile e fa ripartire bene l'azione. Finisce da play basso, a dare mazzate come sa fare solo lui. Pensare che c'è chi ancora rimpiange Gargano...

Dzemaili 9 - Certo che per un centrocampista come lui deve essere dura segnare una doppietta e non esultare. Il primo gol è un capolavoro di balistica, il secondo è un piattone preciso che trafigge Gillet. Il terzo è un altro siluro imprendibile, quando tutto sembrava perduto. E alla fine si scioglie anche lui, in barba ad ogni etichetta. Non poteva essere altrimenti nella partita più bella della sua vita.

Zuniga 5,5 - Preso in mezzo da D'Ambrosio e Cerci, perde spesso l'uomo e subisce spesso il raddoppio degli avversari. Serata durissima per lui.

Hamsik 6 - Tira un rigore che è un cioccolatino per il portiere, poi però si ricorda che uno come lui non può essere una zavorra per la squadra e sale in cattedra con l'intelligentissimo assist per il raddoppio di Dzemaili.

Insigne 5,5 - Qualche ottimo spunto ad inizio match, poi si perde in qualche ghirigoro di troppo e non riesce più a prendere le misure ai difensori avversari. (Dal 19' st Cavani 8 - L'aereo, il viaggio, la stanchezza. Raccontatelo a un altro. Il Matador non è un uomo, è qualcosa che ha a che fare più con un robot, o magari un cyborg. Entra e in 25 minuti diventa protagonista assoluto. Dà un rigore (molto dubbio) al Toro e si dispera. Poi prende palla e pennella la punizione del vantaggio. Non pago vola in cielo per schiacciare il 5-3. A proposito di jet-lag, chiedete al povero Rodriguez del mal d'alta quota).

Pandev 5,5 - Buon movimento lì davanti, ma dimostra ancora una volta che vederlo andare a bersaglio, anche da prima punta, è difficile come veder nevicare d'estate. Sopravanzato anche da Dzemaili in classifica marcatori, ed è tutto dire. 

All. Mazzarri 6,5 - La vittoria è probabilmente la più entusiasmante da quando è a Napoli, frutto della caparbietà che ha saputo dare a questa squadra, che - non dimentichiamolo mai - continua ad ottenere risultati oltre le proprie possibilità. Ma deve rendere conto dell'ossessione per alcuni uomini (Britos e Pandev su tutti) e dell'ostracismo nei confronti di altri, come ad esempio Armero. Sono discorsi che però è meglio rivangare in un altro momento, quando non avremo davanti agli occhi una partita così bella.


Arbitro Giannoccaro 5,5 - Arbitra con personalità, vede bene sul rigore, poi però non si accorge che andava ripetuto in quanto D'Ambrosio, che recupera il pallone sulla respinta di Gillet, era ampiamente dentro l'area quando tira Hamsik. Qualche dubbio sul penalty fischiato a Cavani, con la palla che prende prima il petto e poi il braccio, ma era parecchio difficile. 

 

TORINO-NAPOLI 3-5

 

TORINO (4-3-3): Gillet; D'Ambrosio, Glik, Rodriguez, Darmian (11' st Masiello); Basha, Gazzi. Vives (11' st Meggiorini); Cerci, Barreto (21' st Jonathas), Santana. A disp: Coppola, Caceres, Di Cesare, Bakic, Menga, Stevanovic, Bianchi, Diop. All. Ventura.

NAPOLI (3-4-1-2): Rosati; Gamberini, Cannavaro, Britos (35' st Armero); Maggio, Behrami, Dzemaili (42' st Rolando), Zuniga; Hamsik; Pandev, Insigne (20' st Cavani). A disp. Colombo, Grava, Crispino, Mesto, Donadel, Armero, Inler, Radosevic, El Kaddouri, Calaiò. All. Mazzarri.

Marcatori: 10' Dzemaili, 30' Barreto; 2'st Dzemaili, 28'st rig. Jonathas, 33'st Meggiorini, 35'st Dzemaili, 40' st Cavani, 45'st Cavani

Ammoniti: Darmian, Basha; Rodriguez, Dzemaili, Gazzi

Arbitro: Giannoccaro 

 




Commenta con Facebook