Breaking News
© Getty Images

Italia-Portogallo, Conte: "Mai pensato di lasciare. Le porte della Nazionale sono aperte a tutti"

Il c.t. azzurro: "Il mercato degli azzurri? Spero solo che giochino, qui o all'estero"

ITALIA PORTOGALLO CONTE CONFERENZA STAMPA / GINEVRA (Svizzera) - Tra poco più di 24 ore ci sarà il fischio d'inizio allo 'Stade de Genève' per l'amichevole di lusso tra Italia e Portogallo. Il Commissario tecnico della Nazionale, Antonio Conte, interviene in conferenza stampa dalla pancia dello stadio del Servette per affrontare le domande dei giornalisti sulle ultime news Italia. Calciomercato.it ha seguito le sue dichiarazioni per voi.

AMICHEVOLE - "Amichevole? No vedo differenza con una gara ufficiale, i miei giocatori sanno bene quanto io detesti la parola sconfitta e voglio che capiscano la differenza tra vincere e perdere, anche quando non ci sono in palio i tre punti".

BILANCI - "Non mi do un voto, ma so di aver lavorato duramente come sempre. Fare il ct significa poter vedere la propria squadra solo in modo saluario. Quella di domani sarà la mia decima partita e questo è un po' strano, ma ho preso coscienza sotto tutti i punti di vista di ciò che significa il mio ruolo, sia nel bene che nel male. Ho metabolizzato quello che mi chiedono, incanalo tutto in poche chiacchiere e tanto lavoro per far parlare i fatti".

FUTURO - "L'idea di lasciare la Nazionale non mi ha mai sfiorato, chi mi conosce sa che pretendo chiarezza in ogni situazione, quindi forse qualcuno può averlo pensato, ma anche durante i momenti difficili ho sempre avuto ben presente l'impegno preso".

GIOVANI - "Nella prossima stagione spero di poter avere belle risposte da Zaza e Immobile, vediamo come si riprenderà Giuseppe Rossi e che segnali  darà chi non è stato protagonista quest'anno, le porte della Nazionale sono sempre aperte".

CALCIOMERCATO - "La cosa più importante, aldilà che sia Italia o estero, è che giochino. Questo è fondamentale, è inevitabile che nell'anno che porta agli Europei sia importante trovare giocatori che abbiano giocato in maniera decisiva nei propri club. Il mio augurio e anche il mio consiglio, è quello di fare scelte mirate: più giocano, più migliorano e più possono essere convocati per gli Europei".

RONALDO - "L'assenza di Cristiano Ronaldo? Ognuno ha la sua gestione del gruppo e a fine stagione si arriva sempre molto stanchi. Nessuna squadra è rappresentata da un solo giocatore, anche se Ronaldo è un fenomeno, il Portogallo ha anche altri giocatori che renderanno questo test interessante".

 

Italia  
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Il ct Ventura e Oriali sugli spalti per Nizza-Psg
Italia   Roma  
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Il ct ha chiamato per il raduno di Coverciano i giocatori emergenti del momento
Italia   Genoa  
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Il 25enne difensore napoletano rischia 6 anni di squalifica più la preclusione e un'ammenda di 20 mila euro.